You're made of things

You're made of things

La censura priva l'uomo della propria libertà ed individualità in nome della riproducibilità in serie, dell'omologazione, della visione ed informazione parziale, imposta e globalizzata. In questo modo l'essere umano diventa prodotto della stessa censura, come una qualsiasi altra merce da immettere sul mercato gestito dagli organi di potere. Il corpo individuale non esiste più. Esiste un corpo sociale confuso da dare in pasto a chi si ciba di comunicazione globale.

Piace a 11

Commenti 3

alberto
8 anni fa
alberto Artista
molto interessante
Isobel Blank
8 anni fa
Isobel Blank Artista
Grazie mille!
microbonet
8 anni fa
microbonet Istituzione
Bellissimo lavoro, ci piace moltissimo!! Staff - microbo.net

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login