Senza nome

Senza nome

Pittura, Figura umana, Olio, 100x80cm
I piedi come carta d'identità dell'emarginato, di chi vive hai limiti dell'umana decenza e facendo totale affidamento sul nulla.
Scalzi, sporchi e stancati dalla fatica causati dalla sopravvivenza.
Non per sfamarsi, non per dissetarsi, non per sipararsi, ma semplicemente per dare un qualsiasi significato alla propria esistenza.
Sono inerti, fermi, immobili, in attesa che da qualche parte, in un angolo oramai dimenticato dell'essere "umano" scaturisca la forza, scatti la molla che li rimetta in funzione.
Non è pura illusione,una vana promessa che potrà soltantorenderli ancora più sudici e ancora più stanchi.

Piace a 10

Commenti 2

Birgit Oestergaard
8 anni fa
A necessary comment of todays poor people.
Erica Brancasi
8 anni fa
Erica Brancasi Artista
BRAVA ;-)

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login