contemplazioni oniriche

contemplazioni oniriche

Fotografia Analogica, Figura umana, Analogica, 136x66cm
"Contemplazioni oniriche" nasce da uno scatto sfortunato di un tramonto sul mare in India, dove in molti hanno la sana abitudine di contemplare ed ammirare il calar del sole. Sfortunato perché la pellicola si è rovinata forse a causa dell'eccessivo caldo umido o forse per errori di sviluppo, rendendo dei colori falsati come in un sogno. Ho voluto eliminare il colore ed usare il negativo come fosse un positivo, stampandolo su carta bianco e nero ed invertendolo, per poi stampare il risultato finale su una carta di puro cotone della cartiera Magnani.

Piace a 60

Inserisci commento

Commenti 32

ghumbert
8 anni fa
ghumbert Artista
Ciao D.,grazie e complimenti,
Ghumbert di Cattolica
Laura Gerlini
8 anni fa
Laura Gerlini Artista
Con questo concorso sto conoscendo un po' anche l'arte della fotografia, quindi allargo i miei orizzonti. Le tue foto sono poetiche, anche se gli argomenti sono qualche volta dolorosi. Ciao e complimenti per la sensibilità. Ciao Laura
Maria Aristova
8 anni fa
Maria Aristova Artista
love it!
Maria
Maria Aristova
8 anni fa
Maria Aristova Artista
love it!
Maria
Laura matteoli
8 anni fa
Laura matteoli Artista
caro davide, questa, ma devo dire tutte le tue fotografie dimostrano una tecnica una sensibilità un amore per l'altro osere dire eccezionali, hai veramente un grande talento ti auguro una grande fortuna perchè lo meriti veramente un caro saluto
Natale Alessandro Oggionni (Nacho)
8 anni fa
leggera ed eterea, come i sogni...e certe poesie
Teresa Kobayashi
8 anni fa
Stark and beautiful.
arron liu
8 anni fa
arron liu Artista
simple and beauty! This is the traditional photography! Great!
Annamaria Biagini
9 anni fa
Molto bella. Votata
gabriele vegna
9 anni fa
gabriele vegna Artista
ciao davide grazie, di solito non ringrazio mai per i voti, anche se fa piacere riceverli, per questo quadro faccio eccezione, non tanto per l'opera, ma per il personaggio. oggi sono 40 che è morto e rimane ancora un mito inarrivabile. ciao gabriele

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login