STARGATE

STARGATE

Pittura, Astratto informale, Tecnica mista, 100x100cm
Si distinguono due piani: un piano dai contorni rialzati, materici e opachi come pezzi di una cornice "aperta"; un altro, al centro della tela, è la parte "oltre",che proietta l'occhio verso qualcosa di cui non si immaginano i contorni nè la fine. E' come il dettaglio di una sorta di universo, a tratti nebuloso e sfumato in tonalità di verdi (che gocce di oro trasformano in giada), a tratti molto intenso e di un blu marina profondo.
Tra la dualità dei piani contrapposti si materializza quasi uno spazio, invisibile, mentale, che si può immaginare come un varco, uno spazio terreno, che una volta aperto è "rivelazione" di questa profondità. Una porta immaginaria che può dar adito a vari spunti di interpretazione: mentre l'opacità del materico evoca "l'inessenziale" in cui ci proiettiamo quotidianamente senza rendercene conto, quell'intensità blu dell'universo incarna il proiettarsi verso il profondo, il nascosto, la vera essenza dell'essere, come nell'antico dualismo antropico;sul piano spazio-temporale, quel varco diviene anelito, una "tensione" rivolta all'infinito, inteso come possibilità,come chance dell'esistenza di altre dimensioni oltre a quella conosciuta;

Piace a 11

Commenti 1

Leonardo Pecoraro
7 anni fa
Leonardo Pecoraro Artista, Gallerista
Ciao Andrea, buon lavoro!!

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login