VOLUME ZERO

VOLUME ZERO

Installazione, Architettura, Paesaggio, Materiali vari, 600x100x500cm
L’uomo fin dalle sue origini ha sempre cercato rifugio e protezione in spazi che nella storia hanno rappresentato l’archetipo della nostra casa. Negli ultimi cinquant’anni si è edificato quasi esclusivamente secondo la regola del massimo profitto, a scapito della qualità e del territorio.L’idea dell’installazione VOLUME ZERO nasce dalla volontà del Gruppo IAM di far comprendere quale sia la qualità “ingessata” del costruire attuale, attraverso un percorso critico e sotto una veste artistica.
In sintesi attraverso spazi principalmente orizzontali, definiti con un semplice ma regolare taglio dell’erba, si vuole ricostruire uno spazio domestico dimostrando che per l'ennesima volta basta guardare e rapportarsi alla natura per determinare lo spazio in cui l'uomo può riconoscersi al meglio.
L’uomo si trova immesso, seppur per un attimo, in un contenitore virtuale, quasi impercettibile, costruito al contrario per asportazione di materia,un Volume Zero, nel quale l'unico richiamo alla realtà è dato da mobili “fantasma”.
Uno spazio “casa” nuovo che pur lontano dal porsi come prototipo di casa ideale, svela attraverso un percorso obbligato, quella “misura d’uomo” che tanto si ricerca nell’abitare contemporaneo.

Piace a 9

Commenti 3

Lea Gramsdorff
9 anni fa
Lea Gramsdorff Artista
fighissimo. anche a me ricorda dogville. In ogni caso potreste/dovreste collaborare con "esterni" di milano. forse lo fate già!?
cosa sono i mobili fantasma?
jaya  suberg
9 anni fa
jaya suberg Artista
cool!!!*love*jaya
Uraken
9 anni fa
Uraken Artista
Mi fa pensare a Dogville

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login