Multiverse #01

Multiverse #01

Scultura, Natura, Idee, Bellezza, Metallo, 72x208x3cm

L'opera e' stata ispirata dalle ultime scoperte scientifiche della fisica moderna avvenute nel CERN di Ginevra, il piu' grande laboratorio al mondo di fisica delle particelle. La scoperta della nuova particella denominata bosone di Higgs è di fondamentale importanza perchè conferma un’idea radicale in base alla quale il vuoto è caratterizzato da proprietà fisiche, proprio come la materia.
Da qui viene suffragata l'idea dell'esistenza di un universo a più dimensioni, appunto denominato "Multiverso".

Dell'universo conosciamo e riusciamo ad osservare solo un misero 5% , il restante 95% rimane sconosciuto e invisibile, in altre parola ci sembra "vuoto". Ma ora sappiamo che in termini scientifici e fisici vuoto non vuol dire piu' il nulla ma anzi vuol dire presenza di materia.

Quello che conosciamo del nostro mondo e del nostro universo potrebbe essere non altro che una piccola parte di un immenso Multiverso.

Da qui nasce la serie di opere d'arte di Jan Rocco denominate "Multiverses".


Descrizione dell'opera:
Forme del passato bidimensionale della storia dell'arte si incontrano con forme sconosciute tridimensionali inedite ed informali, ancora in divenire, generando una nuova dimensione multiversica nel nostro tempo presente.

Nella parte centrale dell'opera è stata realizzata una riproduzione olio su tela di un dipinto del famoso pittore romantico John Constable, titolo Stratford Mill, datato 1820. Tale opera rappresenta un periodo esatto, remoto e distinto della storia dell arte.
Il dipinto si incontra "compenetrandosi" con la scultura in ferro tridimensionale, informale ed inedita, proveniente da una differente dimensione spazio/temporale, spazialmente differente perchè in gran parte al di fuori del dipinto e temporalmente differente in quanto pensata concettualmente e ideata in epoca contemporanea.

L'insieme della fusione formale a più dimensioni spazio/temporali, genera a sua volta una nuova "pathos/dimensione" nel nostro tempo e spazio presente riuscendo a catturare metaforicamente, la natura formale e concettuale di un Multiverso.

La fusione avviene surrealmente all' interno di uno scatolo di cartone da imballaggio del noto venditore on line www.amazon.com, quest'ultimo a rappresentare un forte elemento di contatto con quella che è la nostra abituale e banale realtà di tutti i giorni.

Jan Rocco

Piace a 14

Commenti 2

Antonio Mercadante
1 anno fa
Chi è creativo stabilisce un rapporto ambiguo con la realtà che lo circonda in quanto, anche se facente parte di essa, ne modifica l'intensità creando mondi, suoni,forme che altrimenti non esisterebbero quindi... in qualche modo le disobbedisce. Un po' come un ragazzino che al contrario di quanto gli dica la mamma prende la sua bici e va alla scoperta...
Antonio Mercadante
1 anno fa
Chi è creativo stabilisce un rapporto ambiguo con la realtà che lo circonda in quanto, anche se facente parte di essa, ne modifica l'intensità creando mondi, suoni,forme che altrimenti non esisterebbero quindi... in qualche modo le disobbedisce. Un po' come un ragazzino che al contrario di quanto gli dica la mamma prende la sua bici e va alla scoperta...

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login