magnitudo

magnitudo

La notte del 20 maggio e la mattina del 29 maggio 2012 l'Emilia è stata colpita da forti scosse di terremoto che hanno cambiato profondamente il paesaggio ed il tessuto sociale. "Abito nella zona del sisma - spiega Monari - ma non ho mai voluto fare un reportage fotografico sul terremoto, non fa parte della mia sensibilità. In questi anni mi sono limitato ad osservare e a prendere appunti." A distanza di cinque anni, Monari da forma alle sue osservazioni con la serie Il cielo non importa, una raccolta di still-life dove i vari oggetti fotografati vengono creati direttamente dall'artista utilizzando materiali banali e prosaici (polistirolo, nylon, legno). Le case pericolanti, il paesaggio lacerato, le macerie, i rottami, gli edifici messi in sicurezza, il tutto viene rielaborato attraverso un processo mentale ed emozionale, per poi essere riproposto negli oggetti creati e fotografati da Monari.
Non è più, quindi, un porsi di fronte al fatto compiuto, ma una completa partecipazione. Alle immagini plateali e sfrontate, Monari propone una visione poetica, metafisica, invitando lo spettatore ad una riflessione più ampia ed empatica.

Piace a 14

Commenti 0

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login