Family Picture Night

Ogni anno, al lago, dedicavamo una sera per il cosiddetto “Serata Foto di Famiglia.” Era una tradizione, ed era obbligatoria. Mettevamo abiti dello stesso colore, e se i colori non erano tutte uguali venivamo coordinati in accordo con i diversi rami della famiglia.

Lo facevamo ogni anno, e ogni anno la maggior parte di noi ne era terrorizzata. Dovevamo farci la doccia (il lago era un posto dove non dovevi mai farti la doccia), cercavamo nei paesi vicini la camicia o la maglietta del colore giusto (spesso mettendosene una del colore giusto al contrario per nascondere la scritta) e stavamo in posa con sorrisi imbalsamati per quelle che ci sembravano interminabili ore. Queste serate foto diventavano repentinamente una lotta infinita per la foto perfetta di ogni combinazione dei membri della famiglia in ogni possibile inquadratura del giardino. Sarei stupita di trovare una porzione di prato sul quale non abbiamo fatto una fotografia.

Questo filmato mostra gli eventi dell'ultima serata in cui siamo stati in grado di scattare queste foto. Era l'ultimo anno in cui avevamo ancora la baita, e l'ultima volta in cui tutti i membri della famiglia potevano tornare. Non so chi abbia deciso di riprendere questa Serata Foto di Famiglia, ma ritrovare il filmato è stata una scoperta preziosa.

Il tempo marcò la fine dell'adorata fiducia nei nostri ruoli familiari e delle relazioni tra di noi, ruoli che presto sarebbero divenuti più caotici e si sarebbero confusi col passare del tempo e il cambio dei luoghi. Questo posto era la terra comune che collegava le nostre vite, e la mia famiglia avrebbe fatto di tutto per far sì che rimanesse così. Capisco solo ora lo sforzo tremendo riversato nel preservare questo ambiente e questi ricordi. Ora, può solamente essere rivisitato, ma mai più visitato alla stessa maniera.

Scoprii, 6 anni dopo, che anche mia madre era andata a fare una passeggiata appena prima dell'ultima Serata Foto Famiglia. Lei ha documentato ogni parte di quel luogo, il lago, i boschi, la capanna distrutta, la casa crollante del nostro strambo e quasi mai visto vicino di casa, spiegando a nessuno in particolare che questo posto era tutto per noi; un qualcosa che, lo so, è impossibile da esprimere. Forse voleva semplicemente ricordarlo anche a se stessa.

Al tempo ero giovane e mi preoccupavo solo dei miei studi e della vita in altri posti, non avevo idea di ciò che sarebbe significato perdere il lago, né realizzavo che la Serata Foto di Famiglia significasse molto più di quello che pensassi.

Abbandonare il lago volle dire rinunciare alle radici più profonde della nostra famiglia, vedere se saremmo rimasti coesi dopo che quel legame tangibile non avrebbe potuto più essere visitato fisicamente. Questo luogo era lo sfondo delle nostre foto ed era estremamente e dolorosamente essenziale alle foto stesse.

Piace a 12

Commenti 1

Montaperto
9 mesi fa
Montaperto Artista
Is this art? Are you serious?

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login