Collection of a magpie

Collection of a magpie

Installazione, Natura morta, Memoria, Bellezza, Animale, Materiali vari, 50x50x5cm
La Gazza Ladra non ruba. Raccoglie.
Decide di prendere questo piccolo oggetto lucente e lo porta nel nido.
Incastrata fra piume, ramoscelli, saliva e foglie secche, crea una piccola collezione di incantevoli fallimenti.
La gazza ladra incarna lo spirito del collezionista.
Nel suo nido, I piccoli oggetti raccolti sostituiscono di fatto un desiderio.
Disporre, classificare, ordinare sono di fatto esercizi di memoria: spazi per la ricostruzione

Il lavoro di Alice Padovani è un diario visivo che si fonda sugli archetipi di orrore e meraviglia dove la memoria naturale o personale, ne diventa il punto di origine.
Recuperare, catalogare, ordinare sono atti di memoria, strenui combattimenti per il controllo del tempo, misurati attraverso azioni artistiche.
Nella complessità del suo operato l’artista va a ricreare un’intima enciclopedia affettiva in cui si intuiscono il tempo e la cura che dedica ai suoi fantasmi.
Essa unisce alla spontaneità dell'impulso creativo, il rigore del metodo scientifico e l’interesse per il mondo naturale. Con affetto e attenzione, quasi per gioco si direbbe, Alice Padovani crea e ricrea le sue collezioni, che sono allo stesso tempo cumuli e tracce. Tutto viene conservato e in un qualche modo sottratto all'inesorabile logorio del tempo e all'oblio della memoria.
Un gioco molto serio, dopo tutto.

Piace a 26

Commenti 2

Alice Padovani
2 anni fa
Alice Padovani Artista, Performer
vero
Antonio Mercadante
2 anni fa
Chi è creativo stabilisce un rapporto ambiguo con la realtà che lo circonda in quanto, anche se facente parte di essa, ne modifica l'intensità creando mondi, suoni,forme che altrimenti non esisterebbero quindi... in qualche modo le disobbedisce. Un po' come un ragazzino che al contrario di quanto gli dica la mamma prende la sua bici e va alla scoperta...

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login