Ponzio PilALBERO di NatALEPPO

Ponzio PilALBERO di NatALEPPO

Installazione, Povertà, Politico/Sociale, Morte, Libertà, Materiali vari, 30x50x5cm
Ponzio PilAlbero di NatAleppo
Su uno sfondo in legno grezzo a modo di rustica zattera, si percepisce un triangolo di fuoco dorato sul quale si evidenziano, in verticale, dei pilastri di legno scuro come sagome di profughi in trappola, recintati dietro un zigzagare di filo spinato, accennando vagamente in questo modo un Albero Natalizio decorato con dei saponi di un flebile verde speranza. Saponi a doppia faccia, come il morale di occidente. Sulla prima si intravedono ammassi di semi di sesamo nero assieme a glitter rosso sangue, a simboleggiare il massacro di innocenti. Sull’altra, tre chiodi accerchiati con una corona di spine, mettono in scena il natale che si verifica ad ogni istante in ambienti diversi: operai nelle miniere di carbone o nei pozzi di petrolio, migranti in un gommone in mezzo al mare o semplici abitanti di una città martoriata da una inclemente pioggia di piombo.
E noi?... Beh, a noi ci dispiace, ma ci rimane lontano, non possiamo fare molto, sono questioni complesse che non ci riguardano direttamente, quindi noi non possiamo fare altro che lavarci le mani, come fece metaforicamente Ponzio Pilato… o magari, perché no? Anche materialmente … Per essere diversi, per andare oltre il dispiacere, per renderci proattivi e solidari, possiamo fare uno sforzo e acquistare e regalare dei pregiati saponi d’Aleppo; così gli siamo vicini … dopo tutto, cosa c’è di meglio, dopo il cenone luculliano, per lavarci le mani e la coscienza?

Piace a 6

Commenti 1

Maristella  Angeli
2 anni fa
Maristella Angeli Premium Artista, Pittore
Una realizzazione che fa riflettere, questo è già molto.
Efficace!

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login