Autoritratto

Autoritratto

Studio arte da diversi anni e sin da quando frequentavo il liceo artistico ho sempre cercato di rendere reali le immagini che nascevano nella mia testa. Dopo aver provato l’arte del disegno, della pittura e della scultura, ho scoperto che la fotografia era il mezzo congeniale che mi permetteva di ridare concretezza a quelle figure che nascevano nella mia mente.
Durante gli anni accademici rimasi colpita dai lavori artistici di diverse donne che tra gli anni 60’ e 70’ del Novecento hanno rivolto le loro attenzioni sullo studio dell’Autoritratto come percorso di auto-formazione e conoscenza di sé stessi.
Così iniziai ad autoritrarmi … ma tutto per caso, in primis per una carenza di modelle, ma poi successivamente la voglia di far parte della mia stessa creazione fotografica e diventare anche oggetto dell’opera stessa mi acciuffò.
Tutto questo accadde mentre attraversando un periodo di vita in cui ricercavo la mia identità, la mia forza. L’autoritratto mi aiutò ad osservarmi dal di fuori e soprattutto mi agevolò per riacchiappare quella “me stessa” che ormai era perduta..
Ho iniziato a fotografarmi all'interno della mia cameretta, giocando a travestirmi da altri “me”, spesso anche creando confusioni di genere e ambiguità sessuali.
Lavoro da sola, sono la modella, la fotografa, la parrucchiera, la truccatrice, la scenografa, la stylist , la grafica.
Dopo questo percorso l’autoritratto è ormai complice da alcuni anni di tutti i mie lavori fotografici.
Il lavoro che presento è creato grazie all'utilizzo del panno verde, il chroma key, tecnica utilizzata nel cinema e nella fotografia per produrre effetti speciali. Effettuo lo scatto fotografico con l’ausilio di un telecomando a infrarossi e successivamente elaboro digitalmente l’immagine.

Piace a 14

Commenti 0

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login