La Casa dell'Oracolo III

La Casa dell'Oracolo III

Dimora terrena attraversata dall'Universo


Via Case Sparse di Pian del Mezzo

Case14 è un progetto che si delinea come tappa intermedia e temporanea di un itinerario esistenziale e insieme di un viaggio artistico. Il primo è in essere dalla mia nascita in poi, il secondo è un tema in atto da più di un decennio nella produzione artistica.
Casa come dimora, riparo, rifugio temporaneo, soggiorno momentaneo o prolungato.
Casa come luogo concreto e stabile e come isola viaggiante insieme al suo nomade abitante. Dimore terrene attraversate dall’universo, case precarie e tenaci in luoghi imprevedibili, dimore improbabili in cima all’abisso.
La prima tappa del progetto ha preso forma negli anni 2008-2009 con Viaggio lento, nel 2012 con Vicino al cuore selvaggio. Ora, dal 2015, arriva a concretizzarsi in Case14, tante quante le case davvero abitate, fino ad arrivare alla più recente dimora, il mio Cuore.
Case Sparse perché sono sparse sulla Terra, ma la loro dislocazione ha un disegno preciso, che se non era in origine, nel destino, si è comunque concretizzato facendosi. Pian del Mezzo perché stanno fra Terra e Cielo,
Ad ogni casa, Casa1, Casa13 o Casa7, appartengono opere realizzate in periodi diversi anche molto prossimi e recenti e non coincidenti agli anni in cui quelle case furono abitate. Ciò che lega le opere a quelle case sono i rimandi, le speranze, le aspettative, i sogni, le visioni e le epifanie maturate e alimentate in quel tempo di vita. Le opere relative al nucleo Casa1, la più antica, il ventre di mia madre, sono le più recenti, da poco realizzate, dal sapore spoglio ed essenziale, piccolo haiku di ringraziamento e gratitudine.
Ma la gratitudine trabocca in tutte le case, ai materiali che mi hanno lavorato, Legno e Metalli, e agli elementi che li hanno forgiati, Acqua, Terra, Fuoco e Aria.
Il mio viaggio di casa in casa è un atto per raggiungere non il posto a cui si apparteneva, ma quello a cui un giorno si apparterrà, modellato da un nuovo patto con tutto il mondo creato da dio, affinché la civiltà non sia un accidente contro natura.

Piace a 4

Commenti 0

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login