l'acqua è bella

l'acqua è bella

Disegno, Minimal, Matita, 90x50x4cm
Alla base di questi lavori vi è lo studio di un corpo fluido, più simile ad un vortice d'acqua .Così come l' acqua fluisce senza sosta dallo scarico di una vasca da bagno e la sua forma a imbuto che si restringe a spirale rimane straodinariamente stabile, anche questi lavori( DALLA TRASFORMAZIONE DI UNA PIEGA,ALLO STUDIO DEL LIQUIDO CEREBROSPINALE FINO AD ARRIVARE AI MOVIMENTI VISCERALI PROPRII DEL SECONDO CERVELLO) combinano in sè stabilità e cambiamento.

STUDIO DELLA PIEGA: Studio ispirato dal libro "La Piega" di Gilles Deleuze. Qui il termine "piega" designa una trasformazione dove, alle pieghe e ai ripiegamenti della pasta lavorata dal fornaio, Deleuze aggiunge le sue visioni, deformando ricerche scientifiche sulle proprietà caotiche di sistemi dinamici. Ho immaginato e rappresentato il percorso di una piega che acquista una sua autenticità. Il risultato è una piega irregolare. Comprende 10 immagini :
1) Caos 1
2) Caos 2
3) Più di una linea e meno di una superficie / More than a line and less of a surface
4) Ambiguous inflexion 1
5) Ambiguous inflexion 2
6) Ri-piega / re-fold
7) From inflection to inclusion 1
8) From inflection to inclusion 2
9) Point-fold of view
10) LA PIEGA/THE FOLD

STUDIO LIQUIDO CEREBROSPINALE:
Il Liquido C. produce ritmo.Il liquido cerebrospinale è simile per caratteristiche fisiche e composizione chimica, alla linfa e al plasma sanguigno e viene prodotto all'interno dei quattro ventricoli che si trovano nella massa cerebrale; bagna ed ammortizza la superficie esterna del cervello e del canale spinale fino al sacro. Negli anni 30 un'osteopata William G.Sutherland dimostrò che, tale liquido, è soprattutto il maggior responsabile di un MOVIMENTO RITMICO PRIMARIO, che si esprime nel nostro corpo e senza il quale non vi sarebbe alcun altro movimento; tale ritmo, viene prodotto dai cambiamenti di pressione che avvengono nella testa e nella colonna vertebrale in seguito alla produzione e all'assorbimento del liquido cerebrospinale. Questo movimento viene percepito al tatto come un lieve rigonfiamento e contrazione delle ossa craniche e una rotazione di flessione e di estensione dei due lati del corpo intorno all’asse centrale della colonna vertebrale.Questo studio sul MOVIMENTO RITMICO PRIMARIO prodotto dal liquido cerebrospinale, comprende 3 immagini. La prima (Ritmo-Alta e Bassa Marea /Rhythm-high and low tide) studia il movimento ritmico nella sua espressione più naturale; le altre 2 immagini ( Squilibrio/Disequilibrium 1, 2) studiano il movimento ritmico in presenza di restrizioni e quindi un movimento ritmico che smette di scorrere in un flusso continuo creando squilibrio,separazione.
1) Ritmo-Alta e Bassa Marea /Rhythm-high and low tide :
Mentre il liquido viene prodotto dal tessuto specializzato dei ventricoli cerebrali, la pressione all’interno di tutto il sistema cerebrospinale aumenta. Quando le ossa craniche si allargano in risposta a questa pressione, i ricettori sensoriali delle suture craniche inviano dei segnali al cervello, e la secrezione del liquido si arresta. Inizia così la fase successiva alla produzione del liquido, ovvero il suo riassorbimento. Durante il riassorbimento il fluido viene drenato all’interno del sistema venoso e si mescola così nuovamente al sangue. Via via che l' assorbimento procede, la pressione del sistema si riduce finchè non ricomincia la secrezione ed il ciclo si ripete. POICHè LA PRODUZIONE DEL LIQUIDO RISULTA SUPERIORE AL SUO RIASSORBIMENTO (E' IL DOPPIO) SI CREA IL FLUSSO E IL RIFLUSSO,CHE SUTHERLAND PARAGONò AI MOVIMENTI DELLE MAREE,POICHè LE FASI COSTANTI DI "FLUSSO E RIFLUSSO" SONO INFLUENZATE SOPRATTUTTO DALLA FORZA DI GRAVITà DELLA LUNA,OLTRE CHE DIPENDERE DALLO STATO DI SALUTE DEL CORPO.
2-3) Squilibrio/Disequilibrium 1, 2 :
In presenza di disturbi, traumi, malattie, stress, blocchi emotivi, interventi chirurgici, etc. si creano delle restrizioni ed eventuali blocchi, e tale movimento ritmico smette di scorrere naturalmente in un flusso continuo, creando squilibrio. TALE RITMO PRIMARIO GOVERNA IL MECCANISMO DI AUTO-GUARIGIONE DEL NOSTRO SISTEMA, PER QUESTO SECONDO SUTHERLAND ERA MOLTO PIù UTILE SFRUTTARE LA POTENZA E FORZA INTERNA DI UNA STRUTTURA DI UN CORPO, PIUTTOSTO CHE APPLICARE FORZE DALL'ESTERNO, CHE POSSONO ESSERE CIECHE RISPETTO ALL'INTELLIGENZA INTERIORE DI UN SISTEMA.

STUDIO SECONDO CERVELLO:
Questo lavoro è l'inizio di uno studio sul secondo cervello, ovvero l’ INTESTINO. Un lavoro ispirato dal libro "IL SECONDO CERVELLO" di Michael D. Gershon, considerato uno dei padri della neurogastroenterologia. Secondo questi studi, l'intestino possiede la stessa potenza nervosa del cervello ed è l'unico organo capace di ribellarsi ad esso, dal momento che il sistema nervoso enterico può funzionare in modo autonomo, in completa assenza di input dal cervello; quando Gershon scoprì che oltre il 95% della serotonina del corpo si produce nell’intestino, iniziò il suo viaggio all’ interno di quest’organo. Questo studio comprende 3 immagini: La prima (The intestine traveling in one direction, the anal one) pittura, le altre 2 immagini (The stomach pain game 1,2) disegno.
1) The intestine traveling in one direction, the anal one :
Un lavoro pittorico di oltre 4x4 m, dove al suo interno ho cercato di ricreare e reinterpretare i movimenti viscerali, considerando possibile che il cervello intestinale abbia le proprie psiconevrosi. Dal punto di vista strutturale, il lavoro è diviso in 36 tele di dimensioni diverse, assemblate tra di loro in modo da creare al suo interno un tunnel vuoto, che va dall’ interno all’ esterno; questo tunnel vuoto, nasce dal voler riprodurre lo spazio chiuso dalle pareti dell'intestino, il tubo aperto che va dalla bocca all’ano. Interessante come il vuoto all’ interno di questo spazio possa essere fondamentale per portare a termine il lavoro dell’intestino. Niente ci appartiene veramente finchè non attraversa questo confine, e quindi quel vuoto, ed è assorbito. Inoltre, a livelli diversi, il lavoro presenta tele con diversi spessori, creando volume, profondità e movimento.
2-3) The stomach pain game 1,2 :
Un manoscritto del X secolo, noto come “Codice C”, analizzato ai raggi ultravioletti rivelò, sotto le preghiere scritte nel XII secolo da monaci,una trascrizione di alcuni lavori di Archimede. Fra questi lavori alcune pagine contenevano un gioco dalle origini antiche: Lo Stomachion. Un gioco in cui partendo da tessere di diversa forma si possono realizzare centinaia di figure, unico limite la nostra fantasia. Stomachion è un termine che deriva dal greco stomachos (irritazione) e dal latino stomachari (irritarsi) che qualcuno traduce con "Il gioco del mal di stomaco" e altri più liberamente con “il gioco che fa imapazzire". Al posto delle tessere di diverse forme , ho realizzato delle forme diverse in ogni tessera, combinandole tra di loro. Dal libro "Il matematico si diverte di Peiretti Federico. Comprende 2 immagini :
1) THE STOMACH PAIN GAME 1
2) THE STOMACH PAIN GAME 2

Piace a 14

Commenti 0

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login