"L'altra metà del cielo"

"L'altra metà del cielo"

L'opera "l'altra metà del cielo" rappresenta due corpi che si soprappongono, fino a comporre un esser solo.
Le figure Si compenetrano l'un l'altro attraverso infiniti trapassi di segni, luci e colori. Anima e corpo dunque sono congiunti; la figura descrive nel suo moto quello che ha nell'anima.
l'individuo può intuire e decifrare la sua identità, a prescindere dalla sua corporeità. All'interno di un sistema teorico di leggi universali intuite dall'artista, si descrive una forza, leggera come l'aria, che liberandosi nello spazio trasforma;
l'anatomia umana appare scomposta, frammentaria, e agttraverso il disegno si fa memoria del pensiero, dell'incoscio.
I colori dell'azzurro fino al bianco aprono l'immaginario, fino a indurci alla possibilità di percepire oltre il vedere oggettivo e reale.
L'immagine evoca nel suo manifestarsi, un misterioso universo in trasformazione, al suo osservatore; qui si è parte parte vivi e integranti dell'universo, si è pensiero, si è aria, respiro profondo del meraviglioso tutto che vive intorno noi.

Piace a 18

Commenti 0

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login