Mamma, da grande voglio fare la modella; Mom, when I grow up I want to be a model

Mamma, da grande voglio fare la modella; Mom, when I grow up I want to be a model

Un omaggio a te…
a te, giovane creatura,
che stavi per vivere il sogno della tua vita,
ma che ti è stato strappato troppo in fretta….
Hai scordato che stavi vivendo,
hai dimenticato che eri viva,
hai dimenticato l’amore…per te e per la tua giovinezza.
E’ valso la pena sacrificarsi per i tuoi ammiratori
che non riuscivano ad amarti più perché ti sei nascosta dietro a un velo di odio per te stessa?
Ma loro non volevano te, ma quello che indossavi
E ti volevano trasparire dietro il loro idolo VESTITO.
Sei entrata in un’aria inquinata e mortale fatta di sogni e di vizi…
Non riuscivi ad vedere la luce dentro quel buio,
ma ad un certo punto non hai sentito più fame,
il tuo corpo si è arreso…sei arrivata al capolinea.
- Sono libera adesso! Non voglio più soffrire!
Hai dimenticato per strada i tuoi sogni e desideri perché non ti amavi più….
Nemmeno tu….
Ma ora non c’è più la via dell’uscita,
non puoi più raccontare la tua sofferenza,
tu che rimarrai per sempre
una giovane creatura.

L'opera vuole rappresentare una giovane modella che sfilando nella passerella sta combattendo tra la vita e la morte; purtroppo nonostante il fenomeno sia diffuso si cerca di parlarne poco o niente, si vuole nascondere un'evidenza che ci passa davanti ma non vogliamo farci caso; lo sguardo raramente cade sulla bellezza dell'indossatrice, ma che non raramente provoca dissapore e alle volte rivolte allo stile di vita squilibrato della stessa senza farci troppi perché sui motivi, ma questo non dovrebbe farci rimanere ciechi in un mondo che non è più oscuro, nel quale l'informazione non è più un tabù. E’ realmente quello che una giovane donna desidera per il suo futuro…ma se ha scelto un futuro che non arriverà, noi siamo solo dei semplici spettatori che non possono interagire o non vogliamo interagire? E’ più importante la moda che noi vogliamo seguire oppure la moda di una scelta di vita che porta alla morte?
L'opera è composta dal thulle bianco che fa riflettere sulla purezza e la giovinezza e copre il suo corpo martoriato dai vizi di una vita autodistruttiva rappresentato nell'opera dal carboncino applicato su un legno composto di schegge evidenti e molto profonde come i segni di una vita manipolata. I chiodini con i quali sono stati fermati i veli rendono l'imprigionamento del corpo su una dimensione piatta come quella di una passerella. I colori dell'ambiente scelti raffigurano la luce da dove lei arriva (giallo), il buio dove lei si trova (nero) e il sangue che lei versa per raggiungere il suo sogno (rosso). Il velo nero contorna il suo viso scavato dalla malattia e la tristezza che traspare dal suo sguardo e dal suo finto sorriso. La rosa rossa raggruppa l'ardore dell'amore, della vita, del sangue e del fuoco, ma che allo stesso momento rappresenta la sua fine, come la colla dello scotch incollato sopra.

Dedicato a tutte le modelle che hanno venduto la loro vita alla fame.
Un messaggio per fare riflettere noi genitori che possiamo fare qualcosa prima che sia troppo tardi. Insegnare ai propri figli l’amore per se stessi il più bel dono che si possa offrire.

Piace a 41

Commenti 4

andryoana
4 anni fa
andryoana Artista
Grazie Francesca, il merito è anche tuo per averci creduto....un abbraccio
Francesca Callipari
4 anni fa
Francesca Callipari Curatore, Gallerista, Organizzatore
andryoana
4 anni fa
andryoana Artista
Grazie Tanya, hai ragione quando dici un grande problema sociale di oggi ma purtroppo del quale non si parla spesso e volentieri, diventato un tabù per le persone che vogliono chiudere gli occhi perché non vogliono vedere. Con il mio messaggio spero di catturare l'attenzione sopratutto dei genitori che tante volte hanno la colpa perché non si informano, per fortuna non c'è niente di nascosto nel giorno d'oggi anche se non si parla, basta una ricerca su internet, cosa non può fare un genitore amorevole per il benessere di un figlio...?
Tanya Bartolini
4 anni fa
il mio più Grande in bocca al lupo di sempre .. amica non solo per la bellezza della tuo grande talento ma per la grande importanza che ci doni .. una grande riflessione di un grande problema sociale di oggi ... fa riflettere ..tantissimi complimenti e che il tuo grande messaggio arrivi al cuore di queste ragazze giovani che non sanno che stanno scherzando con la morte per inseguire un sogno sbagliato .. ... un abbraccio grande....Tanyyy!!!

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login