Ons huis . . . . . ons is OOK blou

Ons huis . . . . . ons is OOK blou

“Io non sono Gonzalo Guerrero e non sono pronto a morire contro . . . . . per la mano di mio fratello Pedro” L’uomo ha una visione ristretta, direi anche sentimentale del senso di appartenenza. Un sentimento forte, innato, di fondamentale importanza nella nostra vita quotidiana.
L’uomo si associa, instaura legami con altri individui con una stessa matrice culturale, intellettuale, sociale, professionale, religiosa . . . . . riducendo così, ai minimi termini il valore amplificato del sentimento stesso. Una massima visione ci porterebbe alla comprensione di quello che realmente siamo oggi: vulnerabili e distaccati. Se potessimo osservare dallo spazio, almeno per un minuto, quel minuscolo puntino blu diventerebbe inevitabile comprendere il senso universale dell’appartenenza e gridare ad alta voce, e non a caso, nella lingua dei meno fortunati, l’afrikaans :” ons huis . . . . ons is OOk blou” . . . . . ( la nostra casa . . . . . siamo ANCHE blu ).
Perché la sostanza è unica e ci comprende appieno . . . . . . nonostante il colore della pelle , nonostante gli usi e le tradizioni , nonostante il credo . . . . . . siamo comunque blu. E . . . . . quell’ANCHE non sottolinea un’aggiunta . . . . . ma la fase finale di un completamento.
E’ il bambino artista ad interpretare lo sconforto degli ultimi avvenimenti . . . . . dipingendo su un muro il mare e l’onda rossa tinta del sangue di tutti gli sfortunati che cercano una vita migliore altrove . . . . . rischiando la vita per un tozzo di pane, attratti dall’opulenza occidentale versata e riversata sulla rete . . . . . sui Social Network.
Coca Cola e Panino, Patatine Popcorn e Gelato sono l’emblema di questa opulenza.
Il tutto sotto gli occhi di Nelson Mandela e nostra madre Lucky.
G. valentino

Piace a 39

Commenti 2

Gaetano Valentino
4 anni fa
Teresa . . . . . grazie per il commento
Apprezzerai di piu' la mia prossima opera . . . . . scommetto.
C'è sempre un senso di restrizione nell'eseguire un'opera a tema ruvido, e questo , nonostante la leggerezza che ritrovi nella composizione e l'uso di alcuni elementi noti e accattivanti di largo consumo inseriti.
Saluti
Teresa Palombini
4 anni fa
Apprezzo molto la tua opera. E' raccontata con leggerezza, secondo me trasmessa dall'uso piatto dei colori, cattura l'attenzione e regala momenti di riflessione su una realtà ruvida che attende da troppo tempo una soluzione.
AUGURI!!

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login