Taboo/Guerra&Pace

" Ogni atto, scrive Micea Eliade, è suscettibile di diventare un atto religioso. L'esistenza umana si realizza simultaneamente su due piani paralleli, quello del temporale, del divenire, dell'illusione e quello dell'eternità, della sostanza, della realtà".

Piace a 2

Commenti 1

Clara Fornaro
4 anni fa
Clara Fornaro Artista
Forse, l’essenza del moderno consisterebbe nell’ossessiva rimozione della morte, quasi come se la sua ombra minacciasse e oscurasse i gesti e le parole dell’uomo, ma si sa, il rimosso ritorna. Sotto quali forme? Certamente come spettacolo, ma soprattutto come elemento costitutivo del quotidiano. La morte non è più l’alterità assoluta. Essa “… ha molte cose da fare …” come dice Nosferatu nell’ultima scena del film di W. Herzog.

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login