Sindrome di Ulisse

Sindrome di Ulisse

“ La cittadinanza è un tratto distintivo puramente artificiale. La più importante sfida del nostro tempo è fare in modo che il posto dove nasciamo non determini il nostro destino “. Stephan Faris.

Sindrome di Ulisse, è questo il nome di una patologia che negli ultimi anni colpisce una grande percentuale di immigrati. Alla base di un’emigrazione vi è quasi sempre l’insoddisfazione per le condizioni offerte dal paese natio, unitamente alla speranza di trovare una vita migliore. Tuttavia, una volta arrivati nel paese ospitante molti stranieri sono costretti ad affrontare situazioni di disagio e svantaggio sociale, sfruttamenti, disillusione, solitudine. La lista dei sintomi è lunga ed include criteri che rimandano a diverse aree della psicopatologia, in particolare a quella dei disturbi dell’umore e d’ansia. Omero lo descriveva così: “…e Ulisse passava i giorni seduto sugli scogli, consumandosi a forza di pianti, sospiri e pene, fissando con i suoi occhi il mare sterile, piangendo incessantemente…”

Lettura

Alla fine del 2014 il numero delle vittime recuperate nel mar Mediterraneo ammontava a 3279. Nel 2015, solo fino alla data del 30 Giugno il numero delle vittime sale di altre 1754 unità. Tutto ciò in concomitanza al disastro economico dell’Europa meridionale. “ Acta est Fabula “ : parole attribuite all’ Imperatore Augusto in punto di morte, esse corrispondono alla formula consueta con cui veniva annunciata in teatro la fine dello spettacolo. “ Memento Mori “ : Frase Latina con cui si allude al tempo che fugge e all’imminenza della morte.

Piace a 51

Commenti 4

Michael Sismanidis
4 anni fa
Michael Sismanidis Artista, Grafico, Pittore
Incredible!!! I was amazed by the smoke on the boat!!! Complimenti!!!
Fabio Keiner
4 anni fa
Fabio Keiner Artista
stunning
Jörg Christoph Grünert
4 anni fa
ottimo, (se si può dire), oggi ho aggiunto il video di Mare Nostrum, se ti fa "piacere" senti il testo.
Francesco Gallo
4 anni fa
Francesco Gallo Artista, Fotografo, Video artist
Grazie Floriano, è un piacere. F.

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login