Shoah I Risvolti del pregiudizio

Shoah I Risvolti del pregiudizio

A settant’anni dalla liberazione dei campi di sterminio nazisti, l’omaggio è rivolto a tutte le vittime rappresentate nella tela, scelta per la locandina, I Risvolti del pregiudizio. Attraverso la lacrima del popolo ebraico, si dipanano tutte le altre figure incasellate in triangoli marroni (zingari), neri (soggetti anti sociali e lesbiche), rossi (dissidenti politici), viola (testimoni di Geova), blu (immigrati), rosa (omosessuali), verdi (criminali comuni), rappresentati sotto forma di un trucco sbavato, un artificio come la loro classificazione. Le altre tele tratteggiano, evocano illustri personaggi del mondo dell’arte, della filosofia, della letteratura colti nel loro dramma esistenziale e artistico. Ognuno di loro è un volto, una testimonianza di quanto l’uomo possa arrivare nel più profondo dell’abisso fino a creare la catastrofe più grande che il ‘900 possa e debba ricordare. L’intento è di consentire, attraverso l’arte, di conoscere e ricordare le persone uccise per una assurda “soluzione finale”.

Piace a 9

Commenti 2

Enza Calabrese
4 anni fa
Enza Calabrese Artista
Davvero intenso. In bocca al lupo e grazie per la tua arte.
Lino Bianco
4 anni fa
Stupendo! Ciao,
Lino

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login