Nibbles for Tea

Nibbles for Tea

La mia pratica si concentra sulla intersezione di arte, artigianato, tecnologia e linguaggio. Essendo cresciuto con lo sviluppo di Internet e dei social media, ho visto molto di persona come l'espansione di queste innovazioni è cambiato chi sono e come mi comunico. Sono eccitato dalla prospettiva di essere in grado di interagire istantaneamente con chiunque nel mondo attraverso mezzi audio, visivi e scritti. Tuttavia, queste stesse tecnologie anche limitare il mio uso di linguaggio attraverso restrizioni sulla lunghezza e il vocabolario. Lungo bella prosa da secoli scorsi ha attualmente posto in questo nuovo ambiente e che mi spaventa. Per superare questa paura, mi girai verso mia arte e concentrato sui modi per rendere parole completamente senza senso sia come previsione e di protesta per quello che vedo accadere. Le forme artigianali del quilting, tessitura e ricamo è diventato il mio linguaggio visivo di scelta per esplorare questa conseguenza. Queste pratiche sono state tramandate per secoli e coinvolgere la precisione, il tempo, e abilità acquisite, mentre le piattaforme di social media funzionano attraverso l'accessibilità universale, scorciatoie, frammenti, e la velocità. La tensione tra queste due forme spinge la mia pratica. Ho lavorato con mezzi digitali per tessere disegni tradizionali. Il mio portatile diventa il mio telaio e ogni sequenza di tasti un stich. Sono mano digitato, linea per linea da sinistra a destra proprio come avverrebbe normalmente. Sono fatti a mano pezzi digitale: un ossimoro. La tecnologia perde il suo senso di velocità e di sforzo. E 'chiaro come accurato il processo è. La lentezza del lavoro è la sua protesta. Si è ulteriormente accresciuta dal fatto che i testi intessuti nel modello sono scritti in un linguaggio solo i computer possono capire - binario o in codice esadecimale questo caso. Il linguaggio nelle opere diventa priva di significato attraverso la definizione molto che lo rende così facilmente condiviso. Per l'occhio umano, è semplicemente un oggetto estetico e una prodezza di pazienza, ma quando collegato al computer diventa una storia: la storia molto che è nascosto in bella vista.

Per questo pezzo, la storia è il quarto capitolo di Alice di Lewis Carroll nel paese delle meraviglie, più comunemente conosciuto come tè del Cappellaio Matto. Ho tradotto il testo in codice esadecimale dove ogni numero a due cifre (o in gergo computer noto come Nibble) rappresenta una lettera. Questo a sua volta è manipolato in modo che forma un modello comune nel settore tessile folk americana. Il geometrico floreale con il cuore fa riferimento ai successivi capitoli di Alice nel paese delle meraviglie in cui la Regina Rossa fa la sua presenza. I cerchi geometrici del centro alludono al fatto che Carroll scrisse Alice nel paese delle meraviglie non solo come l'infanzia storia di fantasia, ma anche come una critica matematica. Il quarto capitolo è una metafora per la scoperta di Hamilton di quaternioni, una branca dell'algebra astratta che descrive più semplicemente spazio negli angoli e archi. Questo concetto si basa sull'idea di un cerchio, quindi l'uso di un modello circolare nel centro.

Piace a 5

Commenti 1

Suzan a1qq Hijab
5 anni fa
I like to work with Letters
Good Works

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login