vuoi una vita rose e fiori? Chiuditi in una serra!

vuoi una vita rose e fiori? Chiuditi in una serra!

Installazione, Natura, Paesaggio, Materiale organico, 250x260x250cm
Note sull'opera realizzata in collaborazione con l'amica Laura Bacchetti e presentata in occasione di FOOD CULTURE&SLOW ART di Antonietta Campilongo.

Facendo nostra un'idea dell'artista Piero Manzoni (i famosi Achrome fatti con il pane tipico meneghino, le michette) abbiamo utilizzato 250 panini nella classica forma della rosetta e li abbiamo ricoperti di caolino, materiale utilizzato anche nella odierna pratica delle coltivazioni biologiche quale ottimo antiparassitario naturale, e li abbiamo infine colorati con colori a pigmento a base naturale ottenendo i nostri 'fiori'.
Nel corso di passeggiate sul greto del fiume Piave abbiamo poi raccolto rami e radici lavate dall'acqua ed essiccate al sole constatando anche quanto l'uomo sia intervenuto in modo assai violento sul paesaggio e sulla geografia stessa dei corsi d'acqua.Abbiamo utilizzato questi supporti naturali per creare le nostre piante di pane, alimento base della nostra cultura ed estremamente ricco di simbolismi.
Abbiamo completato l'opera aggiungendo foglie essiccate e colorate di Terminalia Catappa, la cui essenza ha importanti utilizzi in acquacoltura come antinfiammatorio naturale,apportatore di oligoelementi,fonte di cibo per crostacei,prevenzione e cura di diverse patologie micotiche e batteriche.

Costruiremo perciò la nostra serra concettuale fatta di piante con fiori di pane intendendola come una specie di Eden in Terra, per tale motivo abbiamo deciso di capovolgere la prospettiva facendo pendere tali piante fiorite dall'alto della costruzione e non dal basso quali doni preziosi che ci vengono dati 'in prestito' e di cui dobbiamo prenderci cura con accresciuta consapevolezza.
Il titolo dell'opera vuole essere un ironico monito ed anche in questo caso vuole essere un ribaltamento di prospettiva... Se vogliamo vivere in armonia con questo nostro paradiso dobbiamo prendercene cura e trasformare il mondo in una grande 'serra' entro cui coltivare il nostro amore nei confronti della natura, rispettandola e non distruggendola.

Piace a 13

Commenti 5

Teresa Palombini
5 anni fa
Un'osservazione profonda e assolutamente vera.
Complimenti!!
Lino Bianco
5 anni fa
Opera profonda e potente sulla miserabile situazione umana. Bravissimo come sempre Christian. Ciao,
Lino
easypop
5 anni fa
easypop Artista
Ciao Christian! confermo che hai realizzato insieme a Laura un'opera molto bella e significativa....è stato un piacere conoscervi....ciao!! : )
Gabriella Fiabane
5 anni fa
Mi stupisci sempre più per la tua profondità !complimenti
Anna Di Leo
5 anni fa
Anna Di Leo Artista
Bellissima idea! Bravo!

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login