Halo Effect

In questa performance il famoso test psicologico è utilizzato per misurare in modo provocatorio e poetico la "normalità " del pubblico.
Le risposte affermative vengono trasformate dai partecipanti in gesti, movimenti e spostamenti.
Lo spazio e le relazioni vengono continuamente trasformate dalle risposte al test e una particolare enfasi è data all'azione pubblica in cui viene somministrato il test. Molte domande intime e "particolari" richiedono una risposta pubblica e leggibile da tutti i partecipanti.
L' effetto alone è una particolare situazione di "contagio" e percezione del comportamento di un gruppo.

La performance è stata presentata a Kassel per dOCUMENTA13 nella Railway Lecture Hall della "Kassel Hauptbahnhof" all'interno del progetto degli Art Critical Ensemble "Winning Hearts and Mind".

Piace a 16

Commenti 1

Andrea Ciresola
5 anni fa
Andrea Ciresola Artista
Incuriosisce soprattutto la spontaneità in alcune risposte, quasi che il luogo e la situazione possano aprire porte intime spesso chiuse dentro le persone. E' proprio vero quello che afferma G.G. Marquez "il nostro cuore ha più porte di un casino" e la performance lo dimostra! Mi piace... AC

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login