La statua sommersa

La statua sommersa

Questo progetto nasce da un inter-scambio tra arti plastiche e arti digitali, tra gravità della materia e leggerezza percettiva dell’immagine. Una riflessione sul corpo inteso come materia plasmabile, come spazio espressivo, come ambito di sperimentazione non solo formale ma anche valoriale. Metafora visiva del superamento del corpo e delle “amputazioni” a questo connesse. Contrapposizione dialettica tra copro-materia e corpo-virtuale. Presenza, assenza, solitudine, morte e contraddittorietà di un corpo amplificato che sempre più spesso non passa dal corpo reale ma dalla sua immagine virtuale. Contaminazione tecnica che re-indirizza lo sguardo dell’attento osservatore verso un’immagine primordiale, verso l’archetipo di una femminilità che permane senza tempo, che sopravvive come una statua sommersa, come un’immagine mentale.

Piace a 6

Commenti 1

bizzarra
5 anni fa
bizzarra Artista
meravigliosa

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login