"Nepal"

"Nepal"

Pittura, Emozione, Figura umana, Tecnica mista, 70x100x2cm
Quando avevo sei anni, la piazzetta e le strade limitrofe erano il mio regno.
Conoscevo ogni pietra del loro consumato selciato, ogni angolo, ogni parete di vetusti mattoni, ogni porta da aprire, ogni finestra da chiudere ...
Un qualsiasi bastone spelacchiato diventava, nelle mie mani, la mitica spada del prode cavaliere che, con coraggio ed abnegazione, liberava la Bellissima Principessa (la bambina più carina della classe - anche se la più antipatica ) dalle grinfie del Signore del Male ( il droghiere che ci forava sistematicamente il pallone Supertele che ,- "non sono stato io!"- non era mai nessuno...-, sfrontatamente rimbalzava sulla vetrina del suo negozio).
La molletta con il cartoncino sui raggi della mia bici da "cross" (che poi si andava solo per strada) mi faceva sentire il rombo della Harley sotto il sedere.
La mia pistola ad acqua era il terrore della figlia del droghiere, che , non saprei perchè, attirava come una calamita la mia attenzione...
Poi , senza rendermene conto, quasi senza volerlo, sono cresciuto.
La piazzetta è diventata più piccola, le vie più strette, le porte più basse e le finestre sempre più chiuse...
Qualche muro abbattuto, il droghiere sparito.
Scendo svogliatamente dal mio suv, con la mia bella valigia di pelle ed il tablet sottobraccio e, nella testa , nel corpo ancora , la pesante giornata di lavoro. Sono stanco morto.
Un pallone colpisce la mia macchina...ma che cazz...
Bambini.
Non ci vedo più e sto per lanciare la palla appena raccolta oltre il ponte che attraversa il fiume scuro...
Ed è lì che mi vedo riflesso nel parabrezza.
Mi vedo ma non mi riconosco, non posso essere io.
Alzo gli occhi e la bambina seduta mi sta guardando.
Non riesco a sostenere il suo sguardo.
Mi metto a piangere, come un bambino.
La palla mi scivola dalle mani, la valigia pure... il tablet anche.
Ma chi sono io? Chi sono stato?
La bambina ora sorride, e sento il sole sulla mia faccia ed il vento, e le nubi che corrono veloci in cielo...
Rivedo una piazzetta, un bastone spelacchiato, una bambina...
come ora.



Piace a 11

Commenti 5

Anna Maria Cometa
5 anni fa
Complimenti per tutti i tuoi lavori.
Lucia Simini
5 anni fa
Lucia Simini Artista
Bellissima
marino felixg
5 anni fa
marino felixg Artista
Vi ringrazio, siete troppo gentili.
Aspetto di vedere i vostri prossimi lavori, la condivisione è bella ed importante.
Un grande saluto.
Tanya Bartolini
5 anni fa
entri nei nostri cuori crei grandi emozioni dell'anima ..la tua umiltà ti rende grande e tutto questo è immenso..grazie per tutto quello che sei e fai .. un dolce abbraccio ad un cuore immenso complimenti sinceri...Tanyaaa
Lino Bianco
5 anni fa
Complimenti per la tua sensibilità e la tua bravura. Ciao,
Lino

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login