Piace a 6

Commenti 3

Gianfranco ferlazzo
6 anni fa
...E' come un irriducibile teorema:l'uomo,la bicicletta...Un corpo senza contesto,senza identità:questa sublime istanza ad sottrarre (Il cosidetto PIU' della vita:l'eccedenza,il sacrificabile, perchè,ciò che conta è solo L'universalità di una struggente condizione umana,il resto è ab bellettamento ...Non più volto,non più strada ...)Ci rimane l'impalpabilità di una vita godibile è come un alito di vento ...Complimenti!
Antonia Bufi
6 anni fa
Antonia Bufi Artista
GRAZIE!
Lino Bianco
6 anni fa
Bellissima! L'anonimato del personaggio è molto intrigante. Bravissima. Ciao,
Lino

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login