De-ludere (OPLA')

De-ludere (OPLA')

ll gioco: innocente, gioioso, si fa due volte gioco nel farsi dell'esistenza (crudele, palpitante e indifferente) scambiandosi il testimone senza appello. Senza che si sia in grado di prendere atto del cambio di registro. L'uomo, stordito è attore e spettatore sorpreso, impreparato e attonito. Benchè le guerre e le ingiustizie mietano ignobilmente ancora vittime , i superstiti, ancor più i figli di questi ultimi, senza memoria, senza amarezza, danno nuova linfa al mondo. Nuove possibilità di giocare di nuovo, come sempre e per sempre.

Piace a 5

Commenti 1

Gianpaolo Marchesi
6 anni fa
Bellissima!

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login