Hogar dulce hogar (casa dolce casa)

Hogar dulce hogar (casa dolce casa)

Hogar dulce hogar # 2 (Casa dolce casa #2) ritrae due donne, dall’aspetto vintage, che si accingono a costruire una casa di dimensioni ridotte. L’aspetto demodè delle due protagoniste e i colori di questa opera ci ricordano le illustrazioni pubblicitarie degli anni 50. Il processo creativo, infatti , parte da una minuziosa ricerca di immagini tratte da varie fonti , come album di famiglia, riviste, illustrazioni… Questo insieme di materiale emerso da un passato più o meno recente genera un’elaborazione pittorica. Gli espliciti rimandi ad un’atmosfera nostalgica raccontano quel saldo legame culturale tra la donna e la casa, intesa come símbolo dell’ambiente familiare, intesa come elemento sociale ; un binomio che quasi inizia dall’infanzia con le prime abitudini ludiche: le case delle bambole.
Quest’opera ci offre semplicemente l’opportunità di intravedere il presente attraverso il passato.
Sembra che la società abbia fatto passi avanti dal lontano 1879, quando Henrik Ibsen scrive “Casa di Bambola”, ma guardandoci intorno chissà, questo testo teatrale sembra essere ancora di grande attualità.

Piace a 17

Commenti 4

Ciro Quintana-Ciro Art
6 anni fa
Bella,I love your work
Masri - NEUTRAL-ISM
6 anni fa
bello...
Gianfranco ferlazzo
6 anni fa
....Viene a galla tutto un immaginario straordinariamente fecondo ed estremamente ludico:un mixaggio eterogeneo di regestri e livelli che si fondono perfettamente ... In una trasversale "superficie" iconografica che è specchio della nostra società e suo bagaglio storico/culturale...Complimenti!
Graziano Panfili
6 anni fa
Geniale!

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login