Atterraggio casuale

Atterraggio casuale

Atterraggio casuale

Un errore al contrario, la correzione fotografica di un lapsus reale.
Questo il senso delle foto che indagano il mutamento fisico di un territorio.
La struttura fotografata è un nuovo complesso architettonico inserito nel reticolo urbano periferico della città dove vivo.
Sorge sul sito di un ex cementificio costruito negli anni Venti dello scorso secolo, annoverato tra la cosiddetta “archeologia industriale” che molti cittadini avrebbero voluto vedere recuperato almeno parzialmente.
La nuova struttura, grande, imponente, sembra per molti aspetti quasi calata dall’alto.
L'idea rappresentata nel lavoro qui proposto è quella di utilizzare l’errore come mezzo per il fine e trae spunto dal tema del concorso in questione.
Già da tempo pensavo a come veicolare la percezione di straniamento che ha in sé questa architettura.
Sono intervenuta direttamente e manualmente sulla fotografia, rovinandola, alterando il colore per decontestualizzarla temporalmente, consegnando a chi la guarda sia una visione passata con suggestioni da guerre stellari che il sogno di un utopia costruttiva del futuro (quale?).

Piace a 16

Commenti 2

ENZO PIROZZI
5 anni fa
ENZO PIROZZI Artista
molto bella
Kornelia Fischer-Benfari
6 anni fa
meravigliose. Un lavoro bellissimo

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login