E' tutto un attimo. (Serie DEMONS IN YOUR DREAMS)

E' tutto un attimo. (Serie DEMONS IN YOUR DREAMS)

PITTURA: MATITA, CARBONCINO, PASTELLO, PASTELLO ACQUERELLO SU CARTA SEMI-LISCIA
(settembre 2012 - ottobre 2012)

TUTTO QUELLO CHE APPARENTEMENTE HA UN INIZIO ASSODATO PRIMA O POI GIUNGE AL TERMINE DEL SUO CICLO E CONCLAMA LA PAROLA FINE. FINE CHE NON NECESSARIAMENTE RAPPRESENTA UN CONCETTO FEDELE A SE STESSO, E CHE RESTI TALE E IMMUTATO ALL’INFINITO. OGNI FINE HA RACCHIUSO IN SE UN ENIGMATICO E NON SEMPRE AFFERRABILE INIZIO. È COME QUANDO SI CHIUDONO GLI OCCHI E CI SI ADDORMENTA: È UN PO’ MORIRE. È UNA FINE PIÙ O MENO CERTA CHE SI RIPETE OGNI NOTTE. E POI, AL MATTINO, AL RISVEGLIO, SEGUE UN NUOVO INIZIO. NON ESISTE LA CERTEZZA, PERÒ, CHE CIÒ AVVENGA QUOTIDIANAMENTE. È UN’INCOGNITA DA CONQUISTARE NEL SONNO, LOTTANDO CON I FANTASMI CHE SI GENERANO DAI SOGNI E DAGLI INCUBI. È UN VIAGGIO DENTRO UN LABIRINTO DI SPECCHI SENZA IL FILO-GUIDA TESO TRA L’INGRESSO E L’USCITA, ALL’INTERNO DEL QUALE OGNI SPECCHIO PUÒ RAPPRESENTARE UNA PLAUSIBILE VIA DI FUGA. E, INVECE, LO SPECCHIO È DI TRAVERSO E CI SBATTI CONTRO E CADI ALL’INDIETRO. INIZI A PRECIPITARE. CADI DAL LETTO, E VAI SEMPRE PIÙ GIÙ. E PIÙ PRENDI QUOTA E PIÙ LE LACRIME INIZIANO A IMITARE IL CORPO. GIÙ, VERSO LA FINE. VERSO LO SCHIANTO. “PERCHÉ C’È UNO SCHIANTO”, PENSI SICURA. E, INVECE, NO: PRECIPITI. ALLORA TI CONTENTI CHE FORSE QUELLA CONDIZIONE RESTERÀ TALE PER PARECCHIO TEMPO. TE NE CONVINCI, E MAGARI PRIMA O POI QUALCUNO TI AFFERRA AL VOLO. LOTTI CON IL NULLA E CONTRO INUTILI APPIGLI PER AGGRAPPARTI A QUALCOSA CHE SEMBRA CONVINCERTI DI PIÙ E GARANTIRTI UN’EFFIMERA SICUREZZA. CONTINUI A CADERE, MA LA FINE CONTINUA A NON ARRIVARE MAI. LA FINE DELLA DISCESA. POI D’UN TRATTO L’ILLUMINAZIONE: NULLA DI TUTTO QUELLO CHE ACCADE È VERO. INCONSCIAMENTE CAPISCI CHE TUTTA QUELLA STORIA È UN SOGNO CHE SI RIPETE OGNI VOLTA CHE PENSI AL CAMBIAMENTO; AL MUTARSI DELLE COSE; AL RIGENERARSI DELLA REALTÀ CHE PUÒ SEMPRE ESSERE MIGLIORE DI QUELLA CHE APPARE; ALLA PAURA DI NON RIUSCIRE A LASCIARSI ANDARE COMPLETAMENTE.
RIDI, PERCHÉ SAI CHE TRA UN PO’ C’È IL RISVEGLIO. POI, AVVISTI L’ACQUA. TEMI DI NON ESSERE ABBASTANZA BRAVA A NUOTARE E DI MORIRE IN QUELLA POZZA D’ACQUA. FORSE NON CE LA FARAI A SVEGLIARTI PER TEMPO. PRIMA DI ANNEGARE. L’ULTIMO BRIVIDO DI PAURA. È TUTTO UN ATTIMO. E PRIMA DI TOCCARE L’ACQUA SEI GIÀ SVEGLIA.
E IN FONDO SAI CHE NON È FINITA LÌ. SEGUIRÀ UN NUOVO SOGNO; UNA NUOVA FINE: RIUSCIRAI A SVEGLIARTI IN TEMPO LA PROSSIMA VOLTA?!

Piace a 21

Commenti 3

Tanya Bartolini
6 anni fa
è un' illusione di un istante, quando credi ad un sogno lo fai tuo e lo porti nel tuo cuore e lo vivi come se fosse vero e ti accorgi che quel sogno non era per te .. e si grandissimo artista le donne sono capaci di fare tutto per amore fai dai disfi fai tutto per poi in cambio era solo un 'illusione di un sogno ... sei immenso è la tua opera è magistrale una vera grande opera di vero successo .. non so come esprimermi non ho l'esperienza giusta artistica per dire che sei immenso anzi di più... grazie per quello che sei ... Tanya
Philip Art
7 anni fa
Philip Art Artista, Designer
VERAMENTE GENIALE! BRAVO!!
Igor Eugen Prokop
7 anni fa
Interesting...!

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login