Walking inside the silence

Riprendiamoci la città: un emblematico urlo nel silenzio dell’Aquila oggi.
Civiltà e città nascono dal “profondo e ingenuo sforzo di rifare la vita”  - intimo, istintivo desiderio umano.
Questo desiderio ora appare sprangato, pericolante, in mano ad altri, impotente.
La voce di una donna è la voce del vuoto di edifici ridotti all’apparenza a facciate, a muri senza interni, è una voce interiore che chiede di ricongiungere il dentro e il fuori, l’origine e la direzione, poiché ciò equivale a riappropriarsi della totalità del proprio essere: una strada rischiosa, da divieto d’accesso, ma da percorrere quotidianamente. 

Piace a 4

Commenti 1

Cat
7 anni fa
Cat Fotografo
Bonne chance avec ce travail très intéressant ! :))

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login