STOP CREATIVITY, L’IMPLOSIONE DI SE

STOP CREATIVITY, L’IMPLOSIONE DI SE

Siamo oggi imbrigliati in modelli sociali che noi stessi creiamo con il fine di:
Annullare il concetto di unicità
Ridurre il caos
Semplificare la vita
Controllare chi sfugge al modello ed eliminarlo se di contrasto
Soffocare la creatività.
Questa standardizzazione fa comodo a chi la genera perché questo sistema riduce gli eventi che possono sfuggire al controllo e a chi la subisce perché così non si rischia di considerare la propria diversità un opportunità piuttosto che una discriminante. Chi genera e chi subisce sono in realtà lo stesso soggetto, noi stessi.
Il modello prevede la crisi dello stesso e la ricerca di un modello alternativo. E’ sufficiente generare una sensazione di cambiamento per sentirsi vivi anche solo scambiandosi ruoli e barattando il bagaglio della propria personalità con quella di un altro soggetto.
Vestire i panni di un altro che non siamo forzandoci ad un pensiero che non è il nostro è l’implosione del nostro essere, un essere che lasciato libero potrebbe liberare l’energia utile a cambiare il mondo.
Un mondo che ha i limiti creati dall’uomo non ha futuro e non ci sono soluzioni dell’ultimo minuto ad arginare un disastro, solo ognuno con la propria unicità sempre espressa e mai celata può essere il motore dell’umanità. Avere un idea o un pensiero, veri e non indotti, sono la più grande ricchezza del genere umano. Ogni volta che questo accade l’esplosione di se è naturale e non vi è dubbio: genera Arte quindi Vita.

Piace a 17

Commenti 3

Gianfranco ferlazzo
6 anni fa
...Questo lavoro coinvolge sinesteticamente più derive ed è nella sua essenza complesso,intenso e concettualmente preciso.Complimenti!
raimondo izzo
6 anni fa
raimondo izzo Artista
Brava Lucia.
raimondo izzo
6 anni fa
raimondo izzo Artista
Brava Lucia

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login