I Love Italy - Venezia (tour)
Mostre, Venezia, 21 luglio 2018
Dopo il successo delle tappe di Milano e Roma di I Love Italy, il progetto mostra itinerante internazionale, ideato e curato da Francesca Callipari, sbarca ora a Venezia.
Come già avvenuto nelle precedenti tappe, spaziando dalle arti visive, alla poesia, all’oreficeria, fino ad arrivare all’artigianato la collettiva I love Italy approderà a Venezia presentando a partire da sabato 21 luglio circa una trentina di artisti di vario genere, offrendo un’esposizione estremamente variegata all’interno di una splendida cornice storica quale quella del Centro d’arte San Vidal nel campo San Zaccaria.

I love Italy nasce come reazione spontanea all’immobilismo e all’insoddisfazione che caratterizzano ormai il nostro Paese e che ci conducono sempre più a guardare oltre i confini come se l’Italia e di conseguenza l’arte italiana non avessero più nulla da dire…Eppure uno spiraglio di luce c’è ancora…. Numerosi sono gli artisti e i creativi di ogni genere presenti sul nostro territorio che attraverso le loro opere contribuiscono a mantenere viva la ricerca artistica. Obiettivo di questo evento non sarà soltanto quello di dare a questi artisti una possibilità per farsi conoscere ma soprattutto quello di portare ad una più profonda riflessione sul potere dell’arte quale mezzo attraverso cui attuare una rinascita culturale, economica e sociale.
In mostra saranno visibili quindi le opere di: Libero Alasci, Red Aspis, Giusi Bergandi, Maria Rita Bordonaro, Lauretta Bortolan, Giulia De Cesaris, Majla Chindamo, Manuela Chittolina, Carla Demichelis, Rosa Elettore, Lorena Galazzo, Gabriele Giacchino, Loredana Giannuzzi, Michela Goretti, Paolo Graziani, Maria Rosaria Iacobucci, Tommaso Lucarelli, Barbara Merola, Menna, Giampiero Murgia, Donatella Murru, Antonella Napoli, Pierino Nervo, Francesca Nicolò, Anin Nino, Francesca Patanè, Irene Perbellini, Francesca Sorrentino, Martina Sacheli, Daniella Seccatore, Anna Sisti, Adina Ungureanu, Doina Popescu, Maria Rosaria Iacobucci.

Commenti 0

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login