Semplicemente Donna!
Mostre, Firenze, 25 novembre 2015
Non si possono dipingere eternamente donne che cuciono e degli uomini che leggono; io voglio rappresentare degli esseri che respirano, sentono, amano e soffrono. (Edward Munch)
La figura femminile ha rivestito sempre un ruolo di primo piano all’interno nel mondo dell’arte. Ogni artista, sin dai tempi più remoti, ha mostrato attraverso le proprie opere la considerazione e i significati che la società del suo tempo attribuiva alla donna. Ḗ così che quest’ultima è stata sempre raffigurata come emblema di sensualità ed erotismo, divenendo icona della bellezza per eccellenza e finendo per essere relegata, soprattutto nelle opere del XIX secolo, al suo ruolo di madre-moglie e procreatrice.

In occasione della giornata internazionale della violenza sulle donne (25 Novembre 2015) si
intende dedicare una mostra alla donna nella sua essenza più pura, scevra da qualsiasi
pregiudizio, provando a sradicarla dalle etichette comunemente conferitele.
All’artista contemporaneo viene chiesto così di immedesimarsi nell’universo femminile al
fine di cogliere un’emozione celata, un messaggio nascosto, rappresentando, in poche parole,
l’anima della donna, celebrando, dunque, questa figura, nelle sue emozioni, passioni, paure,
fragilità, al di là del ruolo rivestito nella società e lanciando al tempo stesso un messaggio forte
contro qualsiasi forma di violenza praticata su di essa.
Semplicemente Donna, dunque, e mai più martire da immolare!!

Commenti 1

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login