Edith Stein i colori della verità
Mostre, Roma, 28 maggio 2015
EDITH STEIN I COLORI DELLA VERITA’
conversazioni in mostra
fra arte e filosofia


Intervengono
Angela Ales Bello
Direttrice dell’Area Internazionale di Ricerca
“Edith Stein e la filosofia contemporanea”
c/o Università Lateranense, Roma

Antonello Morsillo
Artista
(autore del Progetto Shoah i risvolti del pregiudizio)

introduce
Antonella Capasso
Responsabile Bibliocaffè letterario

a seguire proiezione del film
La settima stanza di Márta Mészáros

Le Biblioteche di Roma presentano l’incontro omaggio alla filosofa Edith Stein all’interno dell’iniziativa, Shoah i risvolti del pregiudizio, il nuovo progetto artistico realizzato da Antonello Morsillo sulle vittime dei campi di concentramento.


Angela Ales Bello è una filosofa italiana, fondatrice e direttrice del Centro Italiano di Ricerche Fenomenologiche con sede a Roma. Dopo la laurea e la specializzazione in filosofia alla Sapienza di Roma, si è dedicata soprattutto ad approfondire la fenomenologia di Husserl, studiando anche altri autori della scuola fenomenologica, in particolare quelli tedeschi. In tale ambito ha analizzato il pensiero delle donne filosofe che si sono formate all'interno del cosiddetto Circolo di Gottinga, tra cui Edith Stein, di cui Ales Bello è una delle più importanti specialiste, e Hedwig Conrad-Martius. Ales Bello cura l'edizione integrale per Città Nuova Editrice delle opere di Edith Stein in italiano. Ha pubblicato saggi e articoli specialistici sul pensiero fenomenologico.
Già professore ordinario di Storia della filosofia contemporanea presso la Pontificia Università Lateranense a Roma, ora insegna "Fenomenologia dell'esperienza religiosa" nella facoltà di Filosofia della quale è stata decana fino al 2002, è visiting professor in alcune università straniere.


Antonello Morsillo è definito “suridealista” perché le sue opere esprimono fervori sociali rappresentati all’interno di scenari onirici. I simbolici squarci ispirati alle “macchie” di Rorschach, si stagliano dall’immagine rappresentata, la “perforano” in profondità e suggellano la sua identità artistica. La sua urgenza è rivendicare attraverso l'arte, importanti tematiche sociali perché ritiene che l’arte possa e debba far conoscere alcune significative realtà.

www.shoahirisvoltidelpregiudizio.com

Info: Tel. 06 45460710 bibliocaffe@bibliotechediroma.it

ingresso libero

Commenti 0

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login