SVESTITI DI CARNE I MARTIRI DEL PENSIERO
Mostre, Roma, Lido di Roma, 13 maggio 2013
SVESTITI DI CARNE I MARTIRI DEL PENSIERO
Personale pittorica di Antonello Morsillo
in mostra dal 13 al 18 maggio 2013
Inaugurazione lunedì 13 maggio ore 17.00
Sala mostre Biblioteca Elsa Morante, via Adolfo Cozza 7 OSTIA
Introduce Laura Saltari – DiTutto settimanale

Roma Capitale Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico, le Biblioteche di Roma, presentano la personale di Antonello Morsillo:
Svestiti di carne, il titolo di questa personale, omaggia filosofi, scrittori, scienziati, attivisti, liberi pensatori smembrati nel loro corpo da altrettanti uomini che avrebbero voluto cancellarne le tracce! E’ come se i loro corpi fossero stati svestiti di quegli abiti che li hanno connotati perché emblema di una minaccia; senza le vesti dell’indifferenza e dell’omertà diventano come vesti logore da dismettere.
Nel corso dei secoli si è assistito a veri e propri massacri: da Ipazia letteralmente fatta a pezzi da parte a parte da una folla di cristiani, qui rappresentata incinta quale madre della scienza, a Pier Paolo Pasolini, massacrato da un “ragazzo di vita” in concorso con ignoti, prospetticamente dipinto con le braccia aperte a simulare un volo dalla sua “crocifissione”. Da Giordano Bruno che nella tela è senza la bocca, ma con insenature che sembrano ridargli il verbo, a Sophie Scholl raffigurata con una rosa bianca in bocca irta di filo spinato! Senza dimenticare, fra gli altri, Federico Garcia Lorca, Benazir Bhutto, Matthew Shepard, Don Pino Puglisi, Gandhi.
Il loro sacrificio finale assume ad anni di distanza valenze simboliche dai più ampi connotati e permette riflessioni profonde.


Antonello Morsillo nasce a Foggia e si immerge nell’illustrazione sin da ragazzo realizzando i disegni di personaggi dei cartoni animati. A Roma si diploma in grafica pubblicitaria, disegno e pittura. Le sue opere definite sur-realistiche perché fondono la base figurativa classica a scenari surreali che la destrutturano, nascono dal disegno a mano libera ed ultimate sulla tela con pigmenti ed acrilici.
Le particolari fessure, ispirate alle “macchie” di Rorschach, piccoli squarci che si stagliano dall’immagine rappresentata e la “perforano” di profondità suggellano la sua identità artistica. Ogni sua tela è caratterizzata dalla presenza-assenza di organi di senso. La sua urgenza è quella di osservare la mutazione del corpo per carpirne l'interiorità. Il primo esempio è la personale romana, del 2006, Immaginata, dove trasforma la cantautrice Rettore in creature zoomorfe del cielo, della terra e del mare. L'artista veneta sceglierà opere come Lupi e Nota bestiale per le copertine dei suoi dischi. La mostra gli vale, nel 2008, un riconoscimento dalla SonyBmg, a tutt’oggi, unico in Italia in ambito discografico ad un illustratore: Galleria Stralunata il video-catalogo, sulle note della canzone Stralunata, realizzato con le opere della stessa.
L’esperienza quadriennale con la SonyBmg, gli consente di affermarsi come illustratore realizzando le copertine per artisti quali Milva, Patty Pravo e Luigi Tenco. La mostra che segue, Cinemorfismi le maschere della follia sul grande schermo, indaga nelle ossessioni e paure di personaggi folli del cinema, per tre anni e dieci esposizioni percorre la penisola. Nel 2009 partecipa ad una collettiva a New York. Nel 2011 la svolta artistica: l’illustrazione a mano libera unita alla pittura con la personale Svestiti di carne i martiri del pensiero.
Nel 2012 festeggia i primi dieci anni di attività artistica con la personale antologica Sfigurati dal mouse al pennello.
L’ultima sua realizzazione, Ascesi, è finalista al Premio di pittura Sacre visioni 2013.


L’ultimo giorno dell’esposizione, sabato 18 alle 10.30, verrà dedicato a Don Pino Puglisi, in occasione della sua beatificazione, con la proiezione del film Alla luce del sole di Roberto Faenza.

www.antonellomorsillo.eu
info@antonellomorsillo.eu

Istallazioni e allestimento: Marco Bonafiglia, Antonello Morsillo

Partners
Settimanale Ditutto
Art Web Agency

Info 06 45460481
elsamorante@bibliotechediroma.it

Orari di visita:
lunedì 9-13 / 15-19.00
dal martedì al venerdì: 9-19
sabato 9-13


ingresso libero

Commenti 0

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login