Mostre, Cuneo, Saluzzo, 18 aprile 2014
Il percorso si apre con un Omaggio a Mondino (Torino, 1938-2005). Un’ampia rassegna, curata da Giuseppe Biasutti, un riconoscimento ad un artista che ha iniziato la sua personalissima “avventura” artistica come interprete del Movimento Culturale, per poi indirizzare gradualmente la sua ricerca alla pittura, filtrata anche dalla sua attenzione per l’Oriente per l’Africa. Una retrospettiva che raccoglie un’importante sintesi di lavori realizzati da Aldo Mondino tra gli anni ’60 e gli anni Duemila.
La Sezione Spazio Aperto si apre all’insegna di una nuova serie di iniziative ospitando complessivamente 51 artisti, giovani emergenti e artisti di comprovata esperienza del panorama artistico nazionale e non solo. Scelte che sembrano confermare una soluzione di continuità tra tradizione ed innovazione per comunicare esperienze, idee ed emozioni che si intrecciano con le iniziative che seguono. Gli artisti, generalmente, lasciano sempre un’impronta nel loro lavoro e proprio nella storia personale, nel linguaggio e nei sogni di ciascuno sono racchiuse le tracce che dovrebbero condurci alla chiave di lettura.

Le Sale della Guardia, ospitano la mostra: Dall’Oriente all’Occidente, una rassegna caratterizzata da una serie di lavori su carta, curata da Cinzia Tesio. Una sorta di imprinting contemporaneo all’interno di una complessità di spunti, di motivi, di contributi stilistici sorprendente. Sono esposti lavori di maestri come: Alighiero Boetti, Roberto Coromina, Piero Fonio, Theo Gallino, Elio Garis, Shinya Sakurai, Silvano Tessarollo, Vittorio Valente, Toshiro Yamaguchi, Gilberto Zorio.

Segue il Progetto: The Dream della giovane e promettente fotografa torinese Eleonora Lauro, un reportage realizzato nel corso della manifestazione pacifica Occupy Wall Street a New York, immagini raccolte anche in un video dove la sua fotografia si sposa ai suoni, alla musica e alle parole.

Il grande Salone tematico ospita la collettiva: Fabula docet. Magiche novelle contemporanee… Le favole discendono da antiche tradizioni orali che affondano le loro radici nella notte dei tempi della storia dell’umanità, anche se, in questa occasione, non troveremo traccia delle fiabe più conosciute, ma entreremo comunque in contatto con dei racconti.. Altre storie, altre realtà. Favole moderne, quindi, attuali o novelle contemporanee, declinate da Corrado Bonomi, Danilo Bozzetto, Enrico Challier, Cristina Costanzo, Paola Rattazzi, Roberta Serenari, Gabriele Turola, in racconti non estranei a quell’alone di magia, e di mistero, che appartiene ancora al mondo delle favole…

Continuando il percorso, nelle antiche scuderie, incontreremo le mostre personali dei vincitori della precedente edizione del Premio Olivero per la Pittura e per la Grafica: Claudia Venuto e Franco Giletta e numerose altre proposte riguardanti artisti impegnati sul fronte della ricerca espressiva o che si ispirano alla tradizione figurativa, che si ritrovano per declinare un denominatore comune trattando la figura, il paesaggio o spingendosi anche verso nuove correnti artistiche, come:
Riccardo Alessandro, Renzo Brunetto, Maurizio Canavese, Fernanda Chiri Negro, Stefania Colonna, Adolfo Damasio Levi, Salvatore De Donatis, Giulio De Ruvo, Federica Dubbini, Fabrizio Gavatorta, Riccardo Giraudo, Pier Giuseppe Imberti, Pierantonio Masotti, Luca Mondelli, Fausto Nazer, Laura Neirotti, Arlette Pasero, Mariangela Redolfini, Graziano Rey e l’Associazione Art en Ciel: Chiara Aime, Marco Alimone, Stefano Barale, Livio Brezzo, Lorenzo Caula, Claudio Cavallera, Franco Debernardi, Carol De Lucia, Lorena Massa, Fabrizio Oberti, Gustavo Eduardo Orellano, Rosanna Pellegrino.

Il percorso si concluderà, come di consueto, con l’esposizione delle opere ammesse alla XXXVI Edizione del Premio Matteo Olivero.

Un evento che sarà accompagnato da un prestigioso catalogo di mostra, con testi di Giuseppe Biasutti, Consuelo Romero Lorca, Paolo Infossi, Cinzia Tesio, nella consueta veste grafica di Bosio.associati - Ed. L’Artistica, Savigliano.

Ricordiamo che il 7 aprile 2014 scadrà il termine di iscrizione al XXXVI Premio Matteo Olivero. Per maggiori dettagli e per scaricare il bando www.fondazionebertoni.it


Orari:
Feriali (Giovedì e Venerdì): 15,00 - 19,00
Sabato: 15,00 – 22,30
Festivi: Domenica e festività del 21, 25 Aprile e 1° Maggio: 15,00 - 19,00
Lunedì, martedì e mercoledì chiuso

Prezzi biglietto:
Ingresso Biglietto intero €. 7,00 (Con un Catalogo mostra in omaggio)
Riduzione per Ingresso in Coppia €. 10,00 (Con un Catalogo mostra in omaggio)
Ingresso Biglietto ridotto €. 5,00 (over 65, bambini dai 5 ai 14 anni, studenti universitari muniti di tessera di riconoscimento)
Ingresso Gratuito per i bambini sotto i 5 anni

Per informazioni:
Ente Organizzatore Fondazione Amleto Bertoni - Città di Saluzzo
Piazza Montebello, 1 - 12037 SALUZZO
Tel. 0175 43527 - Fax 0175 42427
info@fondazionebertoni.it - www.fondazionebertoni.it

Coordinatore Artistico: Paolo Infossi, paoloinfossi@virgilio.it mobile 349-1466050
Info: Segreteria Fondazione Amleto Bertoni
Paolo Infossi 349-1466050
saluzzoarte@fondazionebertoni.it
Inserisci commento

Commenti 7

Cat
5 anni fa
Cat Premium Fotografo
Tous mes voeux !
Mirta Vignatti
5 anni fa
Mirta Vignatti Artista
AUGURI!!!
benny
5 anni fa
benny Artista
complimenti
Teresa Palombini
5 anni fa
AUGURI!
Gianpaolo Marchesi
5 anni fa
Complimenti!
Teresa Pereyra
5 anni fa
Teresa Pereyra Artista
In boca al lupo!!
Marilena La Mantia
5 anni fa
Auguri !

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login