GHVMBERT PREMIO DI PITTURA
Concorsi, Messina, Taormina, 09 giugno 2015
GHVMBERT
Premio di Pittura
Nella prestigiosa Aula Magna “GHVMBERT DI CATTOLICA”, dell’ ”ISTITUTO COMPRENSIVO 1 TAORMINA”, ieri, martedì 09 giugno, sono stati assegnati i premi per il “CONCORSO GHVMBERT di CATTOLICA”.
Centodue i partecipanti, otto i premi suddivisi così: due primi, due secondi, due terzi e due menzioni speciali, e sessantaquattro attestati di partecipazione.
Per la Scuola Primaria, i Premi sono stati assegnati:
1 classificato: Luigi Calcaterra, 2 classificato: Giada Puglia, 3 classificato: Francesca Ferrari, Menzione Speciale ad Alessandro Scimone per la composizione e l’equilibrio cromatico. Sono stati scelti 32 disegni su 62.
Per la Scuola Secondaria di I Grado, i premi sono stati assegnati:
1 classificato: Francesca Gentile, 2 classificato: Alessandra Iuculano, 3 classificato: Matilde Mirisciotti, Menzione Speciale a Tatiana D’Allura per il disegno e l’abilità nella prospettiva. I partecipanti sono stati 30.
Presidente della Giuria: Maestro Ghumbert di Cattolica, coadiuvato dalla Professoressa Mimma Cundari. Tutti i disegni sono stati votati dagli alunni della classe di appartenenza partecipante al concorso, per una maggiore imparzialità.
Un plauso va al Dirigente Scolastico, Prof.ssa Carla Santoro, che, con la sua usuale abilità, ha saputo cogliere l’occasione del concorso per avvicinare gli alunni al mondo della pittura e dell’Arte in genere. Nel suo discorso ha illustrato l’importanza che le Arti Figurative hanno per l’accrescimento del nostro equilibrio mentale ed intelletuale. Anche la prof.ssa Mimma Cundari ha collaborato con entusiasmo al progetto.
Il maestro Ghumbert ha incoraggiato gli allievi a dare sempre più importanza all’arte pittorica, incentivo per allargare gli orizzonti culturali e la fantasia. La pittura aiuta a ricreare con il disegno ed il cromatismo ciò che amiamo, immortalandolo per sempre nello stato vivo ma può anche esprimere tutto quanto è celato nel nostro “IO” interiore, liberando ciò che ci ha maggiormente segnato e ci porta ad uno stato di benessere emotivo e psicologico nel quale l’individuo è in grado di sfruttare le sue capacità cognitive o emozionali. Il segno che traccia il foglio bianco è il primo passo in un percorso che ci vede coinvolti in un crescendo di emozioni e sentimenti di soddisfazione per il risultato ottenuto.
L’Aula Magna era gremita dagli studenti, dai docenti ed alcuni familiari. La Cerimonia ha avuto un inizio musicale; due allievi sono entrati suonando uno la fisarmonica e l’altro un clarinetto, con brio e bravura.

Commenti 2

ghumbert
5 anni fa
ghumbert Artista
Grazie Catherine
Cat
5 anni fa
Cat Fotografo
Compliments !

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login