FUORILéGGE
Mostre, Firenze, 02 giugno 2012
Collettiva dedicata all'amore per la lettura.
“FUORILEGGE” – GALLERIA ARTE A COLORI

Domenica 3 Giugno

ore 16.30 – 18.00
Performance a cura di Beatrice Meoni: FUORILEGGE, street reading-azione di libri e lettura. Passeggiata guidata con letture ad alta voce per le vie della città, dalla Biblioteca Comunale (via di Spugna 78) alla Galleria Arte A Colori (via Gracco del Secco 66). Ritrovo presso la Biblioteca Comunale ore 16.00

ore 18.00
Esposizione tematica sull'oggetto libro, presso la Galleria Arte A Colori con sculture, tele e disegni di Marco Manzella, Lorenzo Perrone, Beatrice Meoni.
Aperitivo con la presenza degli artisti e chiusura dell'evento di reading-street.

Info sulla performance

In occasione dell'appuntamento COLLE LIBRO, in programma dal 20 al 4 maggio a Colle di Val d'Elsa (SI), la Galleria ARTE A COLORI di Francesca Sensi con la curatela di Beatrice Meoni, artista e performer, organizzerà un evento corale per le strade della città, volto a sensibilizzare l'amore per la lettura e la passione per l'oggetto libro.

Leggere ad alta voce, al di fuori dei contesti domestici o abituali, è una attività a cui vogliamo dare seguito, che si sta sviluppando come terapia per la memoria e come azione per la propria capacità di apprendere, capire e donare.
In un periodo storico dove la tecnologia prevale su molti aspetti della nostra vita e dove la tecnologia essa stessa si pone come avanguardia, riscopriamo un sommerso di persone comuni che amano condividere piaceri che sembrano venire da tempi lontani. Senza nostalgia alcuna per il passato, ma con lo sguardo al contemporaneo, si intende con questa perfomance ed esposizione, rivalutare il valore della voce e il valore sociale del condividere il senso e i significati di un testo.

Andar a piedi leggendo è una pratica attiva, che l'artista Beatrice Meoni da circa due anni propone insieme a Sandra Burchi con il progetto Talee, e generosamente riconsegna alla nostra attenzione. L'azione della lettura tra i vicoli di un porto o tra le strade di un borgo, atta alla riscoperta di un territorio in cui viviamo e quotidianamente ci immergiamo in modo distratto, ci fa recuperare, con la semplicità di un progetto alla portata di tutti, l'importanza e il piacere di comunicare.

Dopo Firenze, Roma, Bologna e altre città italiane, questa ulteriore tappa di street reading e di contaminazione e propagazione della lettura ad alta voce vede l'artista impegnata per le strade della sua città natale.
L'obiettivo è di sua natura fortemente sociale.
Lettori comuni, artisti amanti della lettura e della voce sono chiamati a partecipare a questa poetica operazione di condivisione. Ogni lettore sarà artista e artefice della performance.

CERCASI LETTORI per FUORI LEGGE
evento collaterale di COLLELIBRO 2012 

caratteristiche: lettori non professionisti, amanti dei libri e lettura ad alta voce ,
appassionati di lettura, di recitazione, amanti della propria città, gente comune sensibile all'argomento, entusiasti di tutti i tipi, curiosi ed temerari di qualsiasi età, anche stranieri che vogliano simpatizzare con il luogo dove vivono o soggiornano. ognuno di voi diventerà artista e artefice dell'evento

obiettivo : sociale a artistico e politico

Primo incontro: 21 maggio ore 19,30 Galleria Arte a Colori, via Gracco del Secco 66, Colle di va d'Elsa (Si)
Secondo incontro e giornata della rappresentazione della performance: 3 Giungo ore 16.00 Biblioteca Comunale via di Spugna 78, Colle di va d'Elsa (Si)
Info : 0577.1981483 Arte A Colori (Francesca)
Info: 0577. 922065 (Nicla)



Info sulla mostra

La passione per l'oggetto libro, la sua intrinseca bellezza, l'innegabile piacere che il lettore prova nel toccarlo, sfogliarlo, annusarlo e consumarlo è il trait d'union che lega i tre artisti che espongo in Galleria. La selezione è stata determinata dall'amore che li lega a questo tema da tempo.
Gli artisti hanno maturato negli anni un uso del concetto di libro che si espande e si dilata in diverse dimensioni.
Manzella stigmatizza in pose immobili figure prevalentemente femminili colte nell'atto di massima intensità della lettura, quando il senso del testo ci assorbe completamente. I suoi acrilici su tavola, sono delle istantanee delle sue lettrici, che maniacalmente espresse in un segno pulito e scevro, rimandano alla scuola quattrocentesca e alla pittura italiana del novecento.
Perrone esalta la natura simbolica del libro come oggetto estetico e ne fa supporto per esprimere in metafora concetti poetici, politici e sociali. L'uso del monocromo bianco è un invito che costringe ad una riflessione forzata. I sui oggetti-scultura apparentemente silenziosi gridano a significati altri.
Meoni cancella pittoricamente il testo dei libri destinati al macero, riqualificando l'oggetto libro in una operazione di intime campiture astratte. Con dei taglia-e-cuci pittorici, rivisita la pagina stampata come supporto per una rinascita di senso e di propagazione del concetto lettura. Ai suoi “assemblages” i libri sono debitori di una metamorfosi di significato.

Commenti 4

franca giardiello
8 anni fa
piace anche a me questo tema.aspetto vostre notizie.
franca giardiello
8 anni fa
piace anche a me questo tema.aspetto vostre notizie.
franca giardiello
8 anni fa
piace anche a me questo tema.aspetto vostre notizie.
GIULIART
8 anni fa
GIULIART Artista
Amo tantissimo la lettura ,
ma non ho neppure il tempo di pensarci ,
comunque di cosa si tratta ??
mi piace il tema

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login