Paolo FIDANZI / Nell'Ombra delle Cose
Mostre, Pisa, 04 maggio 2019
Paolo FIDANZI / Nell'Ombra delle Cose
_______________________________

dal 4 al 15 Maggio 2019

Inaugurazione Sabato 4 Maggio 2019 ore 18,30

Promosso da GAMeC CentroArteModerna PISA

Sede espositiva: GAMeC CentroArteModerna, Lungarno Mediceo n.26 Pisa www.centroartemoderna.com , email: mostre@centroartemoderna.com, telefono +39 3393961536 (Whatapps, Telegram)

a cura di Massimiliano Sbrana

Artista presente : Paolo FIDANZI
__________________________________

Paolo FIDANZI / Nell'Ombra delle Cose

Si inaugurerà Sabato 4 Maggio 2019 ore 18,30 presso il GAMeC CentroArteModerna di Pisa (Lungarno Mediceo n.26), la mostra personale dell'artista volterrano PAOLO FIDANZI, a cura di Massimiliano Sbrana, "Nell'Ombra delle Cose".

La simbologia dell’ombra accomuna tutte le culture, dalla concezione salvifica e ottica dell’occidente, fino a quella orientale buddista, illuminante. La mostra proposta al GAMeC di Pisa riunisce un possibile percorso del pittore volterrano Paolo Fidanzi attorno all'indecifrabile significato del bianco e dell’ombra. Fidanzi infatti in questi ultimi anni di elevata ricerca e produzione artistica lavorando sulla memoria e l’immaginazione è riuscito a consacrare l’ombra vicino al bianco, luogo del divenire, delle ricognizioni dell’anima, delle figurazioni interiori. Nella sue opere allora è la luce che viene manipolata per dare forma alle ombre che divengono più importanti della luce. Perché l’ombra ha un prorpio ed unico fascino, una capacità di stratificarsi e farsi anche materia. Una bellezza oscura che non è però peccato o perdizione ma sogno e anche verità.

Paolo Fidanzi è nato a Pomarance (Pi) nel 1957. E' psicologo medico e psicoterapeuta. Si è occupato per alcuni anni di autismo infantile e ha lavorato a Siena con Michele Zappella. Nel 1982 pubblica il primo libretto di poesie "il Desiderio di Vivere" ed. Gabrieli Roma. Sempre a Siena è stato cofondatore della rivista "La Collina" edita dal Collettivo Arci poesia, negli anni ottanta, alla quale collaborarono da F. Fortini a V. Magrelli, da M. Luzi a Milo de Angelis, da O. Macrì ad Attilio Lolini e U. Piersanti. Negli anni novanta, quale assessore alla cultura del Comune di Pomarance, cofonda e finazia il foglio di poesia "Il Sillabario", che esce come supplemento della rivista "la Comunità di Pomarance".

Refrattario alle interpretazioni dei suoi lavori, Paolo Fidanzi è un maestro del colore, che gioca sul dialogo luce e calore, sulla contrapposizione segno e vuoto, ed ha alle spalle una gigantesca produzione che ha abbracciato la “figurazione” e la pittura astratta non lineare. Rimandi quindi al post-espressionismo e al futurismo, eco della pop-art, richiami all’astrattismo informale caratterizzano la sua ricerca pittorica che spazia da opere figurative, a quelle astratte, da vedute di ulivi a nature morte simboliche. Nei suoi dipinti la dimensionalità può essere autonoma, la prospettiva straniante e i colori ammantati di bianco malinconico.

Altre informazioni disponibili al più presto sul sito: www.Centroartemoderna.com ; Per appuntamenti tel +39 3393961536 (Whatapps, Telegram) .

La mostra proseguirà fino al 15 Maggio 2019 . (ingresso libero).

Orari: 10-12,30/16,30-19,00 (feriali); Apertura straordinaria Domenica 5 Maggio 2019 17,00-19,30 (festivi telefonare) ; chiuso lunedì.

Ufficio stampa:
Massimiliano Sbrana
mobile +39 3393961536
e-mail mostre@centroartemoderna.com

Si autorizza la pubblicare testi e immagini relativi alla mostra IN OGGETTO. Si dichiara che per le immagini e per i testi contenuti nel predetto comunicato non esistono VINCOLI SIAE NE' VINCOLI DI ALCUN TIPO.

__________________________________________________________________________________________

Il contenuto di questa è strettamente riservato e non divulgabile a terzi se non previa autorizzazione scritta, dal GAMeC CentroArteModerna di Pisa , in caso si riscontrassero usi impropri dei contenuti, divulgazione a terzi ed in particolare manipolazioni della stessa, saremo autorizzati a procedere per vie legali.

In ottemperanza alla Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 "Codice in materia di protezione dei dati personali", art. 13 si dichiara che i dati raccolti, verranno trattati per il solo scopo di invio mail promozionali (altre info sono reperibili sul sito www.CentroArteModerna.com ).
Secondo quanto previsto dal DLs, è possibile modificare o cancellare i dati in qualsiasi momento in modo del tutto gratuito e autonomo. Una non risposta, invece, varrà come consenso alla spedizione dei nostri inviti. Se non hai richiesto questa email, ce ne scusiamo.

Per contattare il titolare della newsletter

Questa newsletter ha un indirizzo fisico che puoi usare contro eventuali abusi

GAMeC CentroArteModerna
Dal 1976 a Pisa
Lungarno Mediceo,26 - 56127 Pisa
MobilePhone +39 3393961536
MobilePhone +39 3933225221

Web
< http://www.CentroArteModerna.com >

Youtube
< http://www.youtube/CentroArteModerna >

Facebook
< https://www.facebook.com/gamecpisa >

Twitter
< https://twitter.com/GAMeCPISA @GAMeCPisa >

Instagram
< https://www.instagram.com/gamecpisa/ >

Google Plus
< https://plus.google.com/+CentroartemodernaPisa >

Commenti 0

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login