Fabio Calvetti “Scraps of life / Pezzi di vita”
Mostre, Pisa, 11 settembre 2016
Genere: Mostra Arte Contemporanea
Artista: Fabio Calvetti
Titolo: Fabio Calvetti “Scraps of life / Pezzi di vita”
A cura di: Thibaud Josset
Sede espositiva: Volterra (Pi), Palazzo dei Priori, Piazza dei Priori
Inaugurazione: domenica 11 settembre, ore 17.00
Periodo: 11 settembre – 8 novembre 2016
Orario apertura: 10.30 – 17.30 (aperto tutti i giorni)
Mostra organizzata da: Comune di Volterra, Assessorato alla Cultura e Assessorato al Turismo
Con il patrocinio e la collaborazione di: Regione Toscana; Fondazione Montecristo - Malta
Ufficio stampa: FuoriLuogo – servizi per l’Arte
Evento collaterale: Sabato 8 ottobre 2016 (ore 20.00), “Art on Art”.
All’interno dello spazio espositivo le opere dell’artista conviveranno con momenti coordinati di: Musica - Accademia della Musica città di Volterra, Danza - Volterra Danza, Poesia - Angelica Piras. Food: “Rifugio dei sogni” – Volterra (per il vino), “Forme d’arte” – Certaldo (per il formaggio), “Tutto Toscano” – San Miniato (per i salumi).
Info: info@fabio-calvetti.com
Catalogo in mostra, a cura di Thibaud Josset (Univers des Arts – Paris)

VOLTERRA (PI) – Il Palazzo dei Priori di Volterra ospita dall’11 settembre 2016 la personale di Fabio Calvetti (inaugurazione ore 17), curata da Thibaud Josset dell’Università delle Arti di Parigi.
Il progetto prevede l’allestimento di un percorso espositivo che coinvolge l’intero piano superiore del Palazzo.
Il titolo “Scraps of life /Pezzi di vita” rappresenta una sorta di contenitore utilizzato dall’artista per accompagnare il visitatore in un percorso ideale contrassegnato da tematiche care all’artista quali il viaggio, l’intimità, l’interiorità, l’assenza, il racconto, il paesaggio, le lettere…
Lo spazio sarà suddiviso con il salone principale destinato all’esposizione di una serie di opere di grande formato, oltre a 3 opere tridimensionali ed una istallazione “luminosa”.
La sala attigua invece ospiterà una installazione appositamente realizzata che prevede la presenza di dipinti, oggetti, e la proiezione di un video realizzato dalla video-maker Karin Mazzantini Felli sul tema della mostra.

“Fabio Calvetti – scrive Thibaud Josset - è un artista emozionante […] toscano di nascita e di cuore formato all’Accademia di Belle Arti di Firenze. È anche un grande viaggiatore che ha visto nascere la sua carriera negli Stati Uniti e trarre ispirazione dalle più grandi metropoli dell’Occidente e dell’Asia. La realtà urbana è il tema centrale del suo lavoro: pochi hanno potuto rendersi conto meglio di lui delle intime emozioni vissute dai cittadini di ieri e di oggi. Si riconosce in lui una visione della permanenza umana nel cuore della città. È anche un artista profondamente consapevole dei problemi della sua professione, a cominciare dall’esigenza che gli impone una produzione specifica che risponda alle caratteristiche dei suoi spazi espositivi: Fabio Calvetti non produce mai una serie di opere identiche tra loro. Pensa e ricostruisce continuamente il suo universo pur rimanendo fedele al suo stile ed ai feticci delle sue modalità espressive. Ne risulta un’opera di una coerenza a tutta prova che riesce, nello stesso tempo, ad evitare concettualmente la tentazione della ridondanza, anche se ne sarebbe facilitato commercialmente.”

La mostra resterà aperta fino all’8 novembre 2016, tutti i giorni, dalle 10.30 alle 17.30.
Ingresso a pagamento, che comprende la visita del Palazzo: 5,00 € intero; 3,00 € ridotto (ragazzi 6-16, over 60, Soci Coop e TCI).
Info: info@fabio-calvetti.com

Commenti 0

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login