"Vive la vie - pittura e (altri) amori" di Alain Bonnefoit
Mostre, Firenze, Certaldo, 08 luglio 2016
CERTALDO (FI) - Il Palazzo Pretorio, in Certaldo Alto, ospita dall’8 luglio 2016 la personale di Alain Bonnefoit, che torna dopo 20 anni in questa location con una grande mostra di pittura e scultura (aperta fino all'8 gennaio 2017) che ripercorre la sua carriera artistica in un tributo alla vita, declinando la sua arte, intesa e vissuta come amore per il “buon vivere”, attraverso alcuni simbolismi.

Al percorso espositivo parteciperanno l'attore e regista Claudio Bisio (5 agosto), il macellaio-poeta Dario Cecchini (15 settembre), il sommelier Carmelo Sgandurra (9 ottobre), con tre distinti eventi dedicati al connubio della pittura con le arti e la vita.

Parigino di Montmartre, classe 1937, Alain Bonnefoit si forma attraverso studi tradizionali all'Ecole des arts appliques, e alle Ecole des beaux arts di Parigi e di Bruxelles. Dal 1965 si trasferisce in Toscana, approdando negli anni successivi a Certaldo (Comune del quale è cittadino onorario dal 2003). Nel 1973 fa il suo primo viaggio in Giappone, dove conosce e poi torna più volte per approfondire l'arte della calligrafia e del sumi-e, antica tecnica pittorica orientale.
La donna, nuda, è il soggetto predominante della sua vastissima produzione artistica. Una nudità essenziale, realizzata con pochi, sinuosi, energici tratti, che attrae e dà vertigine, che chiede allo sguardo di chi osserva di mettersi in relazione con l'opera, una nudità evocativa di un mondo interiore, quello della modella, che sembra materializzarsi, e di chi la guarda, mediato dalla mano sapiente dell'artista. Una nudità che si può contemplare estaticamente, o utilizzare come strumento per leggere le nostra interiorità, per evocare ricordi, o leggere il mondo che ci circonda.
Nel corso della sua lunghissima carriera, costellata da decine di esposizioni in gallerie private e musei pubblici, si ricordano, fra le altre, il Musée Gauguin di Thaiti, la Galleria Tornabuoni e il Museo Marino Marini di Firenze, la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea “Raffaele De Grada” di San Gimignano, e decine di esposizioni a Parigi e in tutta la Francia, a New York, Los Angeles, Tokyo, Osaka, e molte altre.

La mostra e la terza e ultima tappa del progetto espositivo #ilviaggio che ha caratterizzato la stagione 2016 di Palazzo Pretorio; organizzata dal Comune di Certaldo ha il patrocinio di Regione Toscana, Città Metropolitana di Firenze, Unione dei Comuni Circondario dell'Empolese Valdelsa, Consolato onorario di Francia a Firenze
La mostra resterà aperta dal 8 luglio 2016 al 8 gennaio 2017. Orario estivo (dal 1 aprile al 31 ottobre): ore 9.30 - 13.30, ore 14.30 - 19.00 (aperto tutti i giorni); Orario invernale (dal 1 novembre al 31 marzo): ore 9.30 - 13.30, ore 14.30 - 16.30 (chiusura martedì).
Ingresso a pagamento: euro 4,00 (ticket Sistema Museale, comprensivo visita Palazzo Pretorio e Casa di Boccaccio).
Info: Sistema Museale di Certaldo 0571 661265 - musei@comune.certaldo.fi.it - www.comune.certaldo.fi.it

Commenti 0

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login