Arte InSigne
Mostre, Firenze, Signa, 01 settembre 2013
SIGNA. Domenica 1° settembre 2013, alle 17.30, al Centro pastorale Giovanni Paolo II (via G. Verdi, 10) si inaugura la mostra “Arte InSigne” che vanta il patrocinio della Regione Toscana, della Provincia di Firenze e dei Comuni di Signa e di Pontassieve legati dallo stesso spirito di promozione e tutela dell’arte nel solidale intento di sostenere un progetto sociale e culturale.
L’evento curato da Filippo Lotti, nasce da un’idea dell’artista signese Giovanni Maranghi e vedrà in mostra le opere, oltre a quella dello stesso Maranghi, di altri 24 artisti contemporanei (pittori, scultori e fotografi) tra i nomi più noti ed importanti dello scenario artistico toscano: Roberto Bastianoni, Antonio Biancalani, Alain Bonnefoit, Fabio Calvetti, Massimo Cantini, Roberto Ciabani, Elio De Luca, Raffaello Fossi (Rafo), Franco Mauro Franchi, Danilo Fusi, Giuliano Ghelli, Monica Giarrè, Marcello Guasti, Susan Leyland, Salvatore Magazzini, Lea Monetti, Elisa Nesi, Francesco Nesi, Nico Paladini, Anna Luisa Roma, Carlo Romiti, Paolo Staccioli, Andrea Stella, Giampaolo Talani.
La mostra, che si concluderà il 9 settembre, sarà aperta al pubblico (ad ingresso libero) tutti i giorni dalle 19.30 alle 23.30 e sarà propedeutica per l’asta di beneficenza, vero perno centrale di tutta la manifestazione, che si svolgerà, martedì 10 settembre presso il Centro Convegni della BCC di Signa (via di Castelletti, 3). L’evento realizzato grazie al prezioso contributo della BCC di Signa, inizierà alle 19 e prevede oltre al buffet, uno spettacolo di cabaret di Massimo Antichi e l’intrattenimento musicale a cura di Divinamente Management.
L’asta sarà battuta da Roberto Milani, curatore d’arte, dall’assessore alla cultura del Comune di Pontassieve Alessandro Sarti e da Filippo Lotti; il ricavato sarà interamente devoluto alla parrocchia di Signa per i lavori di restauro del centro culturale polivalente Giovanni Paolo II.
L'iniziativa è nata per sostenere un progetto di restauro e riqualificazione dell’ex circolo La Terrazza, donato qualche tempo fa alla parrocchia di San Giovanni Battista e San Lorenzo ed ora divenuto centro per attività culturali e ricreative dell'intera comunità signese grazie anche all'interesse del pievano Don Alessandro Tucci.
“Il nuovo centro pastorale – dice Alberto Cristianini, Sindaco di Signa –, con la famosa terrazza che dette il nome al vecchio circolo cattolico, si pone già come un importante spazio adibito a funzioni religiose, sociali, culturali. Grazie alla sua collocazione centrale per Signa questa struttura potrà rappresentare un ulteriore luogo di incontro con valenze capaci di affiancare elementi civici e sociali ai caratteri più propriamente cattolici che la contraddistinguono”.
E l’assessore Sarti aggiunge: “Si parla del recupero di un luogo, la “Terrazza di Signa”, che ha accolto ed abbracciato, nel tempo, generazioni di ragazzi, cullandone i sogni, le speranze e forse gli amori. Certamente luogo di incontro, di ricreazione, di gioia, che le vicissitudini e il declino hanno privato di ruolo e decoro.
Molti degli artisti che hanno aderito a questa iniziativa sono stati ospiti delle sedi espositive di Pontassieve e dunque poter essere presenti a questa iniziativa è per me una festa, una gioia, come ritrovare degli amici in modo inaspettato”.
Per info: 333 38 92 402, filippolotti@interfree.it.

Commenti 0

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login