METAMORFOSI
Mostre, La Spezia, 30 ottobre 2010
Le opere presenti in questa mostra, curata dall’instancabile Willy Darko - promotore e curatore anche delle due belle retrospettive del 2009-2010, Piero Lerda: I teatri della mente. Opere dal 1954 al 1982, tenutasi presso la Galleria Martinarte di Torino e Dalla necessità al gioco (1960-1980), presso lo Spazio Juliet di Trieste - abbracciano un po’ tutto il percorso artistico di Lerda, dagli Schermi flash , alle Città-giostra dalla serie de L’arte delle nuove caverne, ai gioiosi aquiloni, simbolo inequivocabile di quella libertà che l’artista ha sempre ricercato e forse anche trovato. Una mostra non esaustiva di tutta l’opera, che è molto estesa, ma che riesce, comunque, a dare un’idea complessiva della lucida e determinata coerenza con la quale Lerda creava le sue opere.

Commenti 3

Maria Cristina  Neviani
8 anni fa
L'impressione è di una mostra magnifica...
Cat
8 anni fa
Cat Fotografo
Compliments !
ANTONIA P.
8 anni fa
ANTONIA P. Critico, Curatore
Complimenti!

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login