DISTANCES
Mostre, Prato, 07 marzo 2015
Emanuele Becheri - IT / Jessica Boubetra - FR / David Casini - IT / T-Yong Chung - KR / Serena Fineschi - IT / Muriel Joya - FR / Giovanni Kronenberg - IT / Marco Andrea Magni - IT / Audrey Martin - FR / Pia Rondé - FR / Fabien Saleil - FR / Enrico Vezzi - IT / Virginia Zanetti - IT /

Uno scambio tra artisti, curatori e luoghi sviluppato in forma di dialogo in un anno di tempo, tra Prato e Parigi, e che si conclude con due residenze, due mostre, una pubblicazione

A cura di: Matteo Innocenti - IT
DERIVA (Valeria Cetraro e Edouard Escougnou) – FR
In collaborazione con Thomas Fort – FR / per la pubblicazione

Un progetto con LATO, Prato e Galerie See Studio, Parigi.
Con il patrocinio del Comune di Prato.
In collaborazione con l'Istituto Francese di Firenze e Interno/8 – Artforms, Prato
Media partner PMG, Firenze



-----------------------------------------------------------------------------

-----------------------------------------------------------------------------



.storia



Questo progetto di scambio è originato dalla scoperta di un insieme di affinità tra due visioni curatoriali, come emerse dalle esposizioni 8+1 (curata da Matteo Innocenti tra il novembre 2013 e il marzo 2014 a Prato) e The End (curata da DERIVA – Valeria Cetraro e Edouard Escougnou tra il novembre e il febbraio 2014 a Parigi).

La continuità di significati e attitudini di tali esperienze diventa occasione di confronto tra ricerche e percorsi artistici, nonché tra due città tanto diverse: Parigi capitale culturale, e Prato provincia animata dalle problematiche di una metropoli.

I protagonisti sono gli artisti che hanno già partecipato ad 8+1 e una parte di artisti che collaborano con il laboratorio DERIVA.





.modalità



Il progetto si è avviato con un dialogo a distanza, ancora in corso, tra i curatori, gli artisti, e tra i curatori e gli artisti, generando una somma d'idee, principi, temi, protocolli potenziali, come base per le fasi successive.

Il dialogo a distanza è seguito da due residenze, di una settimana ciascuna, rispettivamente a Prato per gli artisti francesi e a Parigi per gli artisti italiani. Queste residenze permettono agli artisti di confrontarsi più direttamente, condividendo i luoghi e gli strumenti del lavoro, in vista delle esposizioni. I luoghi che ospitano il progetto sono LATO, Galerie See Studio e Interno/8 Artforms.

Le esposizioni si articolano in due tempi, una in Italia e l'altra in Francia, incrociandosi per un periodo comune di due settimane e così coesistendo a distanza tra i due paesi.

L'esperienza di scambio sarà prolungata da una pubblicazione, considerata essa stessa come luogo d'esposizione secondo differenti coordinate spazio-temporali. L'edizione, a cura di Thomas Fort, diviene operante nella definizione del progetto stesso.







.tema «Distances»



A seguito della prima fase di dialogo è stato possibile rilevare una tendenza comune a interrogarsi sulla questione della distanza, non solo in riferimento allo scambio ma come a livello più generale. Il lavoro che gli artisti compieranno nel periodo di residenza sarà fondato sull'esplorazione soggettiva della nozione di “distanze” e delle potenzialità/problematiche legate alle sue rappresentazioni. Tale traccia è al centro dell'incontro tra gli artisti e i curatori, della differenza tra i luoghi, ma è allo stesso tempo l'occasione di un riunire, col fine di una nuova cartografia che superi i confini esistenti.

Poiché tutti gli artisti parteciperanno alle due esposizioni in Italia e in Francia, la questione della distanza è anche relazionata alla possibilità di coesistenza dell'opera artistica in differenti luoghi durante il periodo “contemporaneo” delle mostre.





.date



- dialogo a distanza : giugno 2014 - febbraio 2015

- residenze degli artisti francesi in Italia dal 02.03.15 al 08.03.15

- esposizioni in Italia dal 07.03.15 al 02.05.15 con inaugurazione il 07.03.15

- residenza degli artisti italiani in Francia dal 13.04.15 al 19.04.15

- esposizione in Francia dal 18.04.15 al 16.05.15 con inaugurazione il 18.04.15





.luoghi



LATO / Prato (IT)

Lo spazio nasce nel 2006 dal recupero di un ex fabbricato industriale posto all’interno della cerchia muraria di Prato, in Piazza S. Marco, a pochi metri della “Forma squadrata con Taglio” di H. Moore. LATO nasce come studio di architettura ma dal 2008 è anche hub del contemporaneo, spazio dedicato alle esposizioni e agli avvenimenti artistici. Lo studio unisce attività professionale ed espositiva con la scelta di instaurare relazioni e collaborazioni tra le varie dimensioni territoriali, indipendenti, legate in vario modo alla cultura.



Galerie SEE Studio / Parigi (FR)

Fondata nel 2013 la Gallerie See Studio si consacra alla ricerca, produzione e diffusione di progetti che aprono una riflessione sul ruolo dell'immagine, interrogando i vari approcci al reale e alla sue possibili trasformazioni. La Galerie See Studio intraprende con artisti emergenti la costruzione di un progetto comune, attraverso i legami tra rappresentazione e linguaggio, la pluralità dei media. Dalla nascita la galleria organizza delle conferenze in relazione con le esposizioni presentate, esplorando le problematiche culturali, teoriche e linguistiche della nostra epoca.



Interno/8 – Artforms / Prato (IT)

Interno/8 ospita Artforms: associazione culturale no profit, nasce nel 2014 con l'intento di promuovere la cultura nelle sue più ampie forme: pittura, scultura, musica, architettura, letteratura, fotografia, video arte, design, arti performative, danza, teatro, foodart, coinvolgendo figure artistiche internazionali, giovani emergenti e collezionisti; attraverso mostre, performances, proiezioni, workshop/didattica e conferenze; con progetti che collaborino sia con le istituzioni che coi i privati.





Contatti:



LATO, Piazza San Marco 13, 59100 Prato

info@lato.co.it
orari mostra: dal lunedì al venerdì 10.00_13.00 | 15.00_19.00



Galerie See Studio, Rue Saint -Claude 7, 75003 Paris

contact@seestudio.net

orari mostra: dal martedì al sabato 14.00_19.00 e su appuntamento

Commenti 0

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login