SKIM - ACROSS THE MIRROR
Mostre, Prato, 17 maggio 2013
L’apologia del colore, il fascino dell’espressione e l’esuberanza delle forme e della materia emergono con forza e vitalità nell’opera di Skim, ospite negli spazi di Lato.
Un viaggio visionario e underground, una morfologia espressiva capace di unire in sé volgarizzamenti culturali e umanesimi futuribili, attraverso un flusso di coscienza giovane e dinamico. Un occhio artistico attento e vivo, privo di inibizioni culturali, teso a raccontare il mondo fra monologhi interiori e visuali fantastiche, filtrando concettualmente e visivamente i segni e i codici del contemporaneo.
L’esposizione, che si offre in tutta la sua spontaneità e immediatezza all’occhio dello spettatore, è un percorso estemporaneo di riqualificazione estetica ed espressiva, in grado di superare i confini comunicativi dell’arte contemporanea, oltrepassando canoni e generi. L’impulso artistico si unisce alla creatività e alla percezione estetica del mondo; la tela scompare in virtù della plasticità della materia; l’impatto visivo denso di stimolazioni diviene specchio ermeneutico. Forma e fisicità prendono vita e raccolgono eredità immortali, facendo dell’underground un’arte di coscienza e d’espressione, dove gli oggetti quotidiani divengono un concetti comunicativi universali, in un continuum spazio-temporale che nega i divari fra universalità e individualità, in una totale apertura interpretativa, in relazione alle sintesi e alle aporie della cultura e dell’arte postmoderna.
Laura Monaldi

Commenti 0

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login