1930/2013

1930/2013

Fotografia Digitale, Memoria, Paesaggio, Tecnica mista, 320x220cm
Il lavoro “1930/2013” ispirandosi alle considerazioni sulla memoria fotografica nel saggio di Roland Barthes “La camera chiara” riflette sul senso di un immagine senza più memoria.
Realizzato utilizzando un intero album fotografico ritrovato in un mercatino, l'intento è di ridare, attraverso minimi interventi di cucito, nuova vita non tanto alla memoria delle persone protagoniste dell'immagine quanto all'immagine stessa e a ciò che questa può comunicare.
Il filo, da sempre sinonimo dello scorrere del tempo, si fa in questo caso congiunzione tra passato e presente.
La consapevolezza dell'inevitabile scorrere del tempo che porta all'oblio, sempre velato da uno strato di malinconia nell'opera di Barthes, viene attraverso questo filo colorato resa più leggera e ironica. L'intento è comunicare che anche ciò che è apparentemente perduto è in realtà fondamentale per la nostre esistenze.

Dettagli dell'opera nel portfolio 1930/2013:
http://www.premioceleste.it/portfolios/idu:65820/idc:3274/

Piace a 10

Commenti 1

Said Rais
3 anni fa
Said Rais Artista
interesting!

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login