Kassa, automatic storyteller #1

Kassa, automatic storyteller #1

Il mio obiettivo è quello di raccontare una storia, portarla in giro come un cantastorie pensando che la storia-arte non debba per forza essere collocata in un determinato spazio ma possa essere nomade come il pensiero e come la parola.
Questo lavoro è ispirato a un teatrino portatile, vuole raccontare una storia: la storia di un gesto, di un mutamento di linguaggio e delle possibilità espositive che esistono al di fuori di spazi prestabiliti.
Kassa, automatic storyteller #1 è una scatola di compensato, una valigia, contiene due tele di tre metri per ciascuna. Un kit. Lo stretto indispensabile per esporre queste tele che di fatto non sono esposte come di consueto e cambiano il loro stato da dipinti a parti di una scenografia di una scatola teatrino. Una cassa che si può spedire e usare come si vuole, un tentativo di frammentarsi ulteriormente considerando le infinite prospettive.
Collocandosi in luoghi diversi può essere portata ovunque e installata dove si vuole e come si vuole.

specifiche tecniche: cassa in legno compensato 70x40x33, tele 150x300 pennarelli, matite e gesso acrilico su cotone

Piace a 5

Commenti 0

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login