Mine - Visual
Mostra chiusa il 5 ottobre, presso lo spazio espositivo Superground in Via Bussola 4 a Milano. Orari di apertura: dal Lunedì al Venerdì dalle ore 10 alle ore 19, ingresso gratuito. 

Ecco le 10 opere scelte dal curatore Jacopo Perfetti:


Cecilia Brambilla, Italia
Fotografia, Un minuto all'una

Cher Brown, Regno Unito
Installazione, Penelope as a Verb

Maria Grazia Cantoni, Italia
Video, il monolite

Elena Chiesa, Italia
Installazione, Io sono l'altro, l'altro sono io visto dall'altro
   
Armida Gandini, Italia
Installazione, Trovare le parole

Dawn Nye, Stati Uniti
Video, American Love Story: A Landscape in Sequence

Eleonora Pecorella, Regno Unito
Fotografia, Another
 
Mairi Thomson, Regno Unito
Fotografia, Untitled
 
Dario Tironi, Italia
Installazione, Evolving God

Cyryl Zakrzewski, Polonia
Installazione, Flow of Ego


MINE è una chiamata internazionale per progetti artistici, curata da Jacopo Perfetti, che indaga come “l'arte è un'esplosione fortissima del sé che colpisce tutti. Uno shock del sistema. L'unica vera forma di rivoluzione globale.”

Tema
"L’arte non può prescindere dall’essere ir-riverente, ir-ruente, ir-ritante, ir-ripetibile, ir-regolare, ir-razionale, ir-rompente, ir-riverente e da tutti quegli ir- che la rendono, prima di tutto, viva e la fanno vibrare tra le strade e, soprattutto, tra le persone. L’arte non è fatta per essere solo guardata, l’arte va vissuta e partecipata. Se l'arte dialogasse, come spesso accade, solo con chi fa parte del mondo dell'arte, perderebbe il suo senso d'essere. L'arte è un'esplosione fortissima del sé che colpisce tutti. Uno shock del sistema. L'unica vera forma di rivoluzione globale. Perché l'arte è di tutti e per tutti. I dadaisti dicevano che in arte le regole sono come le medicine, per crederci bisogna essere malati. Concordo, non possiamo mettere regole all’imprescindibile diritto dell’essere umano di esprimere il proprio sé attraverso l’arte. Credo nell’arte e nella potenza rivoluzionaria di un artista.

MINE è, nella sua accezione anglosassone di mio, l'essenza stessa della persona, la sua parte più interiore e privata, l'unica realmente propria. E MINE è, nella sua accezione italiana di mina, una metafora della personalità esplosiva dell'artista tanto ingovernabile quanto visionaria. Perché questa è l’essenza vera di un artista. La sua profonda sensibilità. Un artista è una porta che vede prima di chiunque altro la profondità delle cose e ne da’ una traduzione alle masse così che tutti possano aprire gli occhi. Non si può essere artisti part-time. L’essenza dell’artista è qualcosa che irradia la vita intera e non lascia via d’uscita. L’artista non è il suo prodotto. L’artista è la sua stessa vita. L'artista è se stesso. Pensiamo ad un artista come Salvador Dalì. La sua vita è uno schiaffo in faccia al vivere quotidiano è una Celebrazione continua di se stesso e del suo mondo. La forza con cui si prende gioco della società borghese che lo venera come fosse un Dio mente lui sporca un foglio con un pennello intriso di acrilico nero è la sintesi della sua genialità. Una genialità quasi arrogante e, proprio per questo, totale, senza limiti, con un potere che travalica ogni istituzione, ogni luogo comune. Un mettersi in gioco senza compromessi con la sola convinzione che nel proprio futuro, parafrasando i The Clash, o ci sarà la gloria o ci sarà la morte. Ed è proprio attraverso la personalità eccentrica dell'artista che l’arte torna a svolgere il suo fine più importante. Comunicare. Sorprendere. Shockare. Perché è proprio lo shock uno dei concetti più attuali dell’arte contemporanea. Un tema chiave per comprendere le dinamiche che da Warhol a Hirst ne hanno dettato i paradigmi. Lo squalo in formaldeide di Hirst nasce per shockare. Le prostitute di Teheran dell’artista iraniana Shirin Fakhim nascono per shockare. Il bambino con il tamburello di Cattelan, come le gigantesche sculture di Ron Mueck o quelle perverse dell’artista americano Paul McCarthy o dei Chapman Brothers nascono per shockare. Questo è il compito di un artista. Avere il coraggio di usare la propria sensibilità per cambiare il mondo. Governare la propria esplosione del sé. E quale momento migliore di questo per farlo. Sono convinto, e lo scrivo con indole più economica che curatoriale, che il mondo, come oggi lo conosciamo, potrebbe essere salvato più da un'opera d'arte che dall'ennesima manovra finanziaria. Il capitalismo ha fatto il suo tempo, il Grande Altro della politica e della religione ci ha abbandonato da diversi anni ormai, quello che ci resta è la cultura e il suo immenso potere rivoluzionario. Dagli errori del passato purtroppo l'uomo sembra non aver imparato nulla. Da una parte del mondo si conservano pezzi di muro come feticci di una vergogna storica che, giuriamo, mai riaccadrà, mentre dall’altra parte del mondo si costruiscono muri sempre più alti come se le lezioni della storia si fossero frantumante di fronte all’arroganza del presente. E' solo dal futuro che l'uomo potrà imparare a cambiare il presente. E solo gli artisti hanno la follia necessaria per vedere il futuro. Concludendo quindi, con una citazione da guerriero della notte, se sei artista come out and play perché questo è il tuo tempo.

Da questa iniziativa mi aspetto dei progetti artistici che siano uno schiaffo in faccia alla vita quotidiana. Mi aspetto idee prima che oggetti. Un’opera d’arte non è una cosa. Un’opera d’arte è un pensiero. Un pensiero che si può tradurre tanto su tela quanto attraverso una performance, un video o un’installazione. L’importante è che l’arte non sia svuotata dell’essenza stessa dell’arte. Il concetto che la genera. Vi chiedo quindi di non mandarci solo l’opera ma anche un breve testo in cui spiegate cosa vi ha portato a pensarla e poi a crearla. Nella selezione non darò tanto importanza alla fattura estetica quanto piuttosto alla sua valenza pubblica, alla capacità di comunicare con tutti e inserirsi all’interno della vita quotidiana delle persone innescando pensieri e riflessioni."

By Jacopo Perfetti.


Opere candidate


Partecipa
 
 
Art Kitchen
Jacopo Perfetti
Jacopo Perfetti
Curator


 





















Inserisci commento

Commenti 27

Gabriel Vox
3 anni fa
Gabriel Vox Curatore, Performer
VOGLIAMO MANIFESTARE IL NOSTRO LIBERO PENSIERO PRIVO DI OSCENITA’ ED INGIURIA SULLE OPERE FINALISTE/SEGNALATE DI TUTTI I PREMI DEL CELESTE NETWORK SENZA IL RISCHIO DI CENSURA PERCHE' SIAMO IN UN LIBERO PAESE DEMOCRATICO!!!!!
Valerio  Calavia
3 anni fa
Valerio Calavia Artista
wowh.... :)
ALESSANDRA IENCO
3 anni fa
Grazieeeeeeeeeeeee:)mille Steven
Enza Clapis
3 anni fa
Enza Clapis Artista
buongiorno, oggi ho pagato la quota di €30,00, ho inserito un'opera, ma non so come inserire il testo di accompagnamento del progetto e le altre opere del madesimo. grazie
Steven Music
3 anni fa
Non ci sarà un proroga della data di scadenza. Perciò se avete deciso di partecipare a Mine, versate oggi, prima della scadenza a mezzanotte, la quota online scegliendo l'opzione carta di credito su paypal. Se avete bisogno di qualche ora in più per inserire l'opera/testo/statement lo potrete fare domani.
Steven Music
3 anni fa
Tutti coloro che vogliono partecipare e hanno pagato la quota con bonifico bancario prima della data di scadenza, potranno inserire le loro opere anche nelle ore successive alla scadenza, appena avremo la possibilità di confermare i pagamenti nel conto. In questo caso attiviamo manualmente il box nella admin personale per gli inserimenti - mentre pagamenti online effettuati con carta via paypal l'attivazione è immediata.
ersilia sarrecchia
3 anni fa
Buongiorno,

ho effettuato l'iscrizione a MINE, posso inserire le foto ed il testo anche dopo le ore 24 del 15 luglio?

Grazie
Maurizio Limongelli
3 anni fa
anche io non ho ricevuto ancora informazioni su come inserire le pere. dopo naturalmente aver effettuato il bonifico,
qualcuno può aiutarmi?grazie
bojana puhalo
3 anni fa
bojana puhalo Art lover
Sono stata informata sul concorso soltanto ieri...ci sarà una preroga?
e poi mi interessa se ci sarà anche un premio?
grazie
ALESSANDRA IENCO
3 anni fa
Spero di avere al più presto risposta, in vista del fatto che ho pagato il bonifico e ancora non ho inserito le opere per partecipare al concorso.

Inserisci commento

E' necessario effettuare il login o iscriversi per inserire il commento Login