Biografia

IL MONDO FANTASTICO DI DANIELA DI PASQUALE
Viene subito spontaneo soffermarsi sul sorriso solare e luminoso di DANIELA DI PASQUALE, giovane artista di 24 anni talentuosa, che emana a pieni poteri la sua appartenenza alla bella regione Marche, quella del sole, della buona musica e del sorriso sempre a portata di mano.
La sua tavolozza è ricchissima di cromia, sempre luminosa e pulita in contesti diversi, siano essi di fantasia che di vita quotidiana.
Un'attenzione particolare va assegnata alle figure rappresentate nei SOGNI INFANTILI che sono dense di rappresentazione scenica ma anche di espressione visiva. E' Proprio in queste opere che l'artista manifesta la Sua sensibilità artistica e di persona attenta alla drammaticità della vita.
Sensibilità unita ad una tecnica acquisita da studi accademici, ma anche di un' esperienza artistica dettata dal tempo, regalano a queste opere un pathos particolare, denso di calore umano e di richiamo al visitatore. DANIELA DI PASQUALE dunque con le sue opere miscela la favola moderna ed il vivere che spesso è tutt' altro che favola e lo trasmette con la delicatezza di colori positivi e solari e chissà che la Sua favola non possa superare la realtà!
Probabilmente nasce con la pittura "dentro" poiché riesce a trasmettere questo Suo amore anche al visitatore più disattento.
Trasuda nel suo esprimere messaggi in tematiche sempre più attuali e coinvolgenti che fanno riferimento a questa nostra società contemporanea, dove sembra che i valori non siano più tali, ma semplicemente optional di un vivere caotico e disordinato.
Opere dunque violente nei colori primari, colori forti; nero, blu, rosso, giallo, intervallati con oro e argento, colori "essenziali", superfici poi divise con squarci irregolari color nero, come a rendere immediato il messaggio di potente forza espressiva; una sensazione di urlo, di sofferenza, di dolore.
Poco importa se stiamo guardando un'opera, alla vista condividiamo lo squarcio che ci appare ai nostri occhi come la ferita di un'anima che non potrà più emergere, ma soffermandoci riappare la volontà ferrea di una rinascita, di un voler girar pagina e proseguire il nostro cammino di vita.
Tutto questo in superfici a rilievo , spalmate con maestria di materiali vari a rappresentare un suolo arido per mancanza di pioggia benefica.
DANIELA DI PASQUALE non è solo espressione di opere informali , la sua arte si rivolge allo STATO MENTALE dell’individuo, analizzando e raffigurando i “SOGNI INFANTILI ed ADOLESCENZIALI”con disegni tematici eseguiti con tecniche e materiali vari, con unico denominatore comune; trasmettere sempre e comunque un messaggio rivolto a tematiche attualissime e che ci portano sempre a riflettere.
Nelle sue opere emerge dunque la cromia, l'essenzialità, il tratto, l'espressione, la spontaneità intellettuale e pittorica, il tutto supportato da una tecnica acquisita nel tempo non comune, ma soprattutto da una spiccata sensibilità di persona.

CRITICA opere DANIELA DI PASQUALE
DAL CRITICO DIEGO DELLA VALLE

Nelle opere di Daniela Di Pasquale, la visualita' figurativa non e' soltanto una felice realizzazione tecnica, ma l' affermazione di uno spirito vitale forte e profondo.

Attraverso l' esaltazione della materia, che l' artista veste di un cromatismo luminoso, nasce un linguaggio espressivo squisitamente originale, forgiato da colori in purezza guidati perimetralmente da un segno marcato e deciso.

Infatti fra percorsi tortuosi ed inaspettati, si mimetizzano immagini biomorfe e giochi di luce accesi da foglie di metalli preziosi.Ne esce una composizione senza centro che si allarga verso l' esterno della tela , prorompente e dinamica, cosicche' l ' occhio avverte subito che si tratta di un' esperienza percettiva nuova con i quattro elementi della pittura : materia, segno, luce e colore.

Con evidente potenza emotiva l autrice sembra dirci:

VIVA LA VITA !!!

DIEGO DELLA VALLE