Il Premio

Vogliamo ringraziare tutti gli artisti che hanno partecipato al Celeste Prize, per il loro impegno e supporto. Abbiamo ricevuto adesioni da più di 60 paesi del mondo.

Le sei opere vincitrici, votate dai 43 artisti finalisti all'opening della mostra sabato 15 novembre a Milano, sono visibili nelle pagine che seguono.

Video: ascolta i vincitori, vedi la mostra delle opere finaliste, la premiazione e la 'open jury session' con i curatori.

  • NEW Premio Progetto 4.000 €
  • Premio Pittura & Disegno 4.000 €
  • Fotografia & Grafica Digitale 4.000 €
  • Premio Video & Animazione 4.000 €
  • Installazione, Scultura & Performance 4.000 €
  • Premio del Pubblico 500 €

Benefits espositivi 2015 con le gallerie.
Vedi 'Risultati' sotto per i nomi degli artisti selezionati:
  • Viewbook - Portfolio website builder
  • Frattura Scomposta - Mostra
  • Dino Morra Arte Contemporanea - Mostra
  • InTour ZAK Gallery - Mostra
  • LAP Public Art Award - Mostra
  • Les Territoires - Mostra
  • Site Specific - Mostra e Residency
  • Spazio San Giorgio - Mostra
  • Synap(see) - Mostra
  • theformatgallery - Mostra
  • Two Bronze Doors - Mostra



Comitato

Elena Sorokina è chief-curator del Celeste Prize 2014, 6a Edizione

Le ultime edizioni del Celeste Prize sono state curate da

  • 2013 - Ami Barak (Francia)
  • 2012 - Katya Garcia-Anton (Spagna)
  • 2011 - Eugene Tan (Singapore), Sara Reisman (USA)
  • 2010 - Julia Draganovic (Germania), Mark Gisbourne (UK)
  • 2009 - Mark Gisbourne (UK), Adrienne Goehler (Germania), Victoria Lu (Cina)


Foto

Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire

Location

Pedro Velez
  • Mostra finale e premiazione
  • Assab One , Milano
  • 15-23 Novembre 2014

Bando

BANDO CELESTE PRIZE 2014, 6a EDIZIONE


Proroga della scadenza per le adesioni al 30 luglio 2014.

Il bando è stato pubblicato il 23 gennaio 2014.


Il modo più veloce ed economico è aderire online dalla tua admin personale in Celeste Network, effettua il login http://www.celesteprize.com/eng_auth_login/ 


Art. 1 – FINALITA’

Il concorso, finalizzato alla promozione dell’arte contemporanea internazionale, prevede la realizzazione di un evento espositivo, di un catalogo di circa 70 pagine tra immagini a colori e testi critici e l'assegnazione finale di sei premi pecuniari per un totale di 20.500 €. La mostra delle 40 opere e 3 progetti finalisti, la votazione e l’aggiudicazione dei premi si svolgeranno presso l'Assab One, Milano, dal 15 al 23 novembre 2014.


Art. 2 – PARTECIPAZIONE

Il Premio è aperto ad artisti professionisti, emergenti, autodidatti ed a studenti italiani ed internazionali. Non ci sono limiti di età per chi si candida, né di qualifica o curriculum. Il premio incoraggia la partecipazione di artisti di ogni livello.


Art. 3 – PREMI

La qualità, la ricerca, l’innovazione e la contemporaneità saranno i criteri fondamentali della selezione delle opere finaliste. L’opera deve essere la massima espressione artistica del candidato, realizzata negli ultimi 36 mesi. Non è necessario che l'opera candidata sia inedita. Non c’è un tema speciale al quale attenersi.


20.500 € premi in denaro

Le selezioni avvengono in due fasi per garantire chiarezza e legittimità alle scelte:
- prima fase, un comitato di selezione composto da curatori e critici d’arte internazionale pubblica online le scelte delle opere finaliste;
- seconda fase, gli artisti finalisti stessi votano le opere e decreteranno i vincitori.


NOVITA’ -  1.  PROJECT PRIZE  4.000 €*

Chi partecipa è invitato a presentare un progetto artistico attuale che indaga temi sociali, politici, economici o personali. E’ possibile inserire un massimo d 10 opere in un progetto, in qualsiasi media o supporto. Ogni progetto deve prendere in considerazione una superficie espositiva massima di 6x6 metri e l'uso massimo di 6 metri lineari a parete. Saranno selezionati dal chief-curator Elena Sorokina 3 progetti per la mostra finale.


2. PAINTING & DRAWING PRIZE  4.000 €*

Tecniche ammesse: olio, acrilico, vernice industriale, inchiostro, vinile, acquarello, grafite, pastello, illustrazione, stampa di vario tipo, ecc. Supporto dell’opera: tela, carta, cartone, legno, plastica, metallo, ecc.

Non ci sono limiti di dimensione per le opere candidate. I curatori che compongono il comitato di selezione ‘Painting & Drawing’ sceglieranno le 10 opere finaliste.


3. PHOTOGRAPHY & DIGITAL GRAPHICS PRIZE  4.000 €*

Tecniche ammesse: fotografia digitale, fotografia analogica, computer grafica, net/web art e software art presentati in 2D, o lavori eseguiti con tecniche varie, come manipolazioni digitali (compreso l’uso di pittura o altro genere di espressione manuale), polaroid, foto da cellulare, fotocollage, ecc. Non ci sono limiti di dimensione per le opere candidate. I curatori che compongono il comitato di selezione ‘Photography & Digital Graphics’ sceglieranno le 10 opere finaliste

.

4. VIDEO & ANIMATION PRIZE  4.000 €*

Tecniche ammesse: video, film, time lapse, stop motion, tutte le tecniche di animazione. Per i formati e parametri video vedi Art. 5. (B). I curatori che compongono il comitato di selezione ‘Video & Animation’ sceglieranno le 10 opere finaliste.


5. INSTALLATION, SCULPTURE & PERFORMANCE PRIZE  4.000 €*

Tecniche ammesse per installazioni e sculture: utilizzo di qualsiasi materiale, organico ed inorganico, opere con base interattiva e /o connessione elettrica, meccanizzazione, luce, suono o video. Se un’installazione prevede anche la proiezione di un video.

Tecniche ammesse per performance: live performance, fino ad arrivare a performance di natura partecipativa. Per le performance è consentito l’utilizzo dal vivo anche di materiali organici ed inorganici, sets con base interattiva e /o connessione elettrica, meccanizzazione, luce, suono o video. Non ci sono limiti di dimensione per le opere candidate, ma potrà rendersi necessario un adattamento site-specific al luogo espositivo. I curatori che compongono il comitato di selezione ‘Installation, Sculpture & Performance’ sceglieranno le 10 opere finaliste.


6. VISITORS' CHOICE PRIZE  500 €*

Durante la serata di premiazione saranno raccolti i voti di preferenza del pubblico, che decreterà in base al principio di maggioranza quale opera riceverà il Visitor’s choice prize.


 *Ai vincitori di ogni categoria verrà assegnato il corrispondente premio della sezione, al quale sarà applicato come per legge una ritenuta alla fonte, a titolo di imposta, nella misura del 25%. La somma sarà trattenuta dall’Organizzatore per ognuno dei vincitori del premio.


Art. 4 – SELEZIONI & VINCITORI

Chief-curator Celeste Prize 2014, 6a edizione

Elena Sorokina in Francia & Russia


I giurati


Project Prize

Elena Sorokina, independent curator, Francia


Painting & Drawing Prize

Daria de Beauvais - curator, Palais de Tokyo, Parigi, Francia

Jelle Bouwhuis - curator, Stedelijk Museum, Amsterdam, Paesi Bassi

Andrea Bruciati - independent curator, Italia

Elena Sorokina - independent curator, Parigi, Francia

Pedro Vélez - independent curator, Chicago, USA


Photography & Digital Graphics Prize

Katerina Chuchalina - curator, V-A-C Foundation, Mosca, Russia
Jonathan Lahey Dronsfield - independent curator e filosofo, UK

Solvej Helweg Ovesen - artistic director, Grosses Treffen, Berlin, Germania

Elena Sorokina - independent curator, Parigi, Francia


Video & Animation Prize

Antonia Alampi - curator, Beirut Art Centre, Cairo, Egitto
N'Goné Fall - independent curator e founder, Gaw-Lab, Senegal

Natasa Petresin Bachelez - chief-editor, Manifesta Journal, Amsterdam, Paesi Bassi

Elena Sorokina - independent curator, Parigi, Francia


Installation, Sculpture & Performance Prize

Daniele Balit - independent curator, Francia

Andrew Hunt - director, Spacex, Exeter, UK

Mélanie Mermod - independent curator, Svizzera

Oscar Roldàn-Alzate - curator, Museum of Modern Art of Medellin, Colombia

Elena Sorokina - independent curator, Parigi, Francia



Quale NOVITA’  per le SELEZIONI?

Celeste è alla costante ricerca di migliorare i modi in cui vengono selezionati gli artisti che partecipano al prremio - non solo per garantire la qualità delle opere finaliste, ma anche per garantire la massima chiarezza e responsabilità nel processo. Per raggiungere questo obiettivo, abbiamo deciso quest'anno di creare comitati di selezione ‘specializzati’, formati da curatori che hanno una comprovata esperienza nel campo del media-artistico in cui sono chiamati ad effettuare selezioni.


SELEZIONE FINALISTI

Ogni curatore del comitato di selezione sceglie nella sua categoria del premio 10 opere per la shortlist di finalisti. Le 10 opere che in ogni categoria riceveranno il maggior numero di preferenze saranno ammesse alla mostra finale. Tutte le scelte dei curatori saranno pubblicate online. Nel caso ci fossero opere preferite a pari merito oppure due opere dello stesso artista nella stessa categoria, il curatore del Premio, Elena Sorokina deciderà quali di queste opere andranno in finale. Nel caso in cui siano selezionate dal comitato più opere di uno stesso artista, il curatore potrà scegliere se una o tutte e due le opere andranno alla mostra finale.


VINCITORI & VOTAZIONI

Le opere finaliste possono essere votate solo se presenti alla mostra. Durante la giornata della premiazione, i 40 finalisti avranno il diritto e dovere di esercitare un voto di preferenza in ognuna delle 5 categorie del Premio (Projects; Painting & Drawing; Photography & Digital Graphics; Video & Animantion; Installation, Sculpture & Performance). Il voto sarà segreto. Nessuno potrà votare se stesso o in accordo con altri finalisti, pena esclusione dal concorso. Le schede di voto saranno nominali e controllate dall'Organizzazione. I vincitori saranno coloro che riceveranno il maggior numero di preferenze di voto nella loro categoria. Nell'eventualità di un pareggio il curatore del Premio, Elena Sorokina, deciderà chi fra i pari merito sarà il vincitore. Nel caso in cui un artista finalista sia impossibilitato ad essere presente, potrà inviare i propri voti via email a info [at] celesteprize.com   

Un sesto premio, ’Vistiors Choice Prize’, sarà dato all’artista che riceverà più voti dal pubblico presente alla serata di premiazione.

Tutte le opere finaliste, incluse quelle che riceveranno i suddetti premi, resteranno proprietà dell’artista o del legittimo proprietario se diverso dall’artista.


Art. 5 – TERMINI E MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

Il termine di iscrizione è il 30 luglio 2014, ore 20 italiane. Come termine ultimo s'intende la chiusura della possibilità di pagare la quota d'iscrizione. Sarà consentito completare l’inserimento nei 7 giorni successivi alla deadline.

ESISTONO 2 MODALITA’ DI ADESIONE:

(E’ più facile ed economico aderire online)

(A)   Adesione online. L’inserimento dell’opera candidata, testi, dida, pagamento quota, ecc. avviene tramite l’account personale in Celeste Network. Procedere con il login o la registrazione (se non si è iscritti): http://www.celesteprize.com/eng_auth_login/ ; nella pagina di amministrazione personale cliccare sul box grafico ‘Celeste Prize 2014’ , 'Partecipa', iniziare l’inserimento.

Costo: 50 € per un’opera candidata (40 € per ogni opera successiva). 90 € per un progetto nella sezione ‘Project Prize’ (70 € per ogni progetto successivo). Le quote di iscrizione non sono rimborsabili.

Puoi pubblicare subito la tua opera pagando online con carta di credito. Compila i campi con i tuoi dati personali e dell’opera che vuoi candidare, inserisci l’immagine e/o il video. Se invece scegli di pagare con bonifico bancario, potrai inserire e pubblicare la tua opera solo dopo che l’Organizzazione avrà verificato il pagamento.

Se scegli di partecipare aderendo online, non inviare per posta la copia del modulo di iscrizione, né le fotografie dell’opera.

(B)    Adesione con invio postale

Costo: € 80 per ogni opera candidata,  € 120 per ogni progetto per il ‘Project Prize’, in cui tutte le immagini e teti vengono inseriti dal Celeste Team. Le quote di iscrizione non sono rimborsabili.

Per le adesioni inviate via posta fa fede la data del timbro postale che non deve essere successiva al 15 luglio 2014.

Indirizzo di spedizione: Celeste Prize 2014, Via Sangallo 23, 53036 Poggibonsi (Siena), Italia.

Materiale da inviare:

1. Una copia del Modulo d'Iscrizione compilata e firmata.

2. Un CD contenente il tuo Curriculum Vitae, una breve biografia ed una breve descrizione dell’opera candidata.

3. Un CD / DVD con l’ immagine dell’opera e/o il video. In alternativa al CD / DVD, allegare le fotografie delle opere.


Specifiche tecniche opere pittura, fotografia, grafica digitale, scultura, installazione:

Per le adesioni online le immagini vanno inserite in JPG o PNG, con dimensioni di almeno 2500 pixel per il lato più lungo per l'eventuale riproduzione nel catalogo. E' possibile approvare o meno la visualizzazione dell'immagine in alta risoluzione sul sito. Per l'invio via posta del materiale su CD in formato JPG o PNG, le dimensioni consigliate sono minimo di 21x29cm a 300 dpi. In alternativa invia una fotografia di dimensioni minime 15x10cm, massime 21x29cm (A4). Da indicare sul retro di tutte le fotografie: nome, cognome, indirizzo, titolo dell’opera, tecnica, dimensioni (base x altezza) e anno di esecuzione.


Specifiche tecniche delle opere video, animazione, performance:

invia il tuo lavoro su CD-ROM o DVD Data, o inseriscilo sul sito nel seguente formato: MP4; speed o data rate 2500 kbits/sec (per video standard) o 5000 kbits/sec (per l’alta definizione); non ci sono limiti di durata. Se il tuo lavoro viene selezionato per la mostra finale, ti sarà richiesto di inviare una copia dell’opera originale in DVD. E’ necessario inviare / caricare un’immagine still estratta dal video per l’eventuale  riproduzione sul catalogo del Celeste Prize 2014.


Art. 6 - METODI DI PAGAMENTO

(a) Loggati in www.premioceleste.it  o su www.celesteprize.com , nell’amministrazione personale del tuo spazio clicca sul box ‘Celeste Prize 2014’, paga l’adesione con carta di credito su PayPal.

(b) Bonifico Bancario intestato a ‘Celeste Network’, Banco Posta, filiale di Poggibonsi (SI).

BAN: IT74 W076 0114 2000 0000 5409 079 

Bic/Swift: BPPIITRRXXX

Il pagamento della quota d'iscrizione deve essere effettuato in Euro, senza tasse bancarie o commissioni a carico dell’Organizzazione. La causale deve riportare: Nome e Cognome dell'artista che partecipa al Celeste Prize.


Art. 7 – CALENDARIO 201

(a) Ultimo giorno per aderire è il 30 luglio 2014, ore 20 italiane.

(b) 15 settembre - annuncio online delle 40 opere + 3 progetti finalisti.

(c)  15 - 23 novembre - premiazione e mostra delle opere finaliste presso Assab One, Milano.


Art. 8 – TRASPORTO

In caso di selezione l’artista finalista dovrà provvedere a sue spese al trasporto (andata e ritorno) della sua opera, e, se lo ritiene opportuno, all’assicurazione per il trasporto. L’allestimento della mostra sarà deciso dall’Organizzatore. Per le opere scultoree ed installatorie, eventuali costi di costruzione e loro allestimento in loco saranno a carico dell’artista.


Art. 9 - CATALOGO

Il catalogo avrà circa 70 pagine, tra immagini delle opere dei finalisti e testi critici dei curatori. Una copia spetta gratuitamente ad ognuno dei 43 finalisti. Copie del catalogo potranno essere ritirate durante la mostra finale, oppure acquistate direttamente da Celeste Network, scrivere a info [at] celesteprize.com


Art. 10 – ACCETTAZIONI E COPYRIGHT

1. Accettando online il bando del Celeste Prize 2014 o firmando il modulo di iscrizione cartaceo nel caso di invio postale, l’artista accetta tutte le norme riportate nel bando e le regole di condotta riportate all’interno del Celeste Network ‘Terms of Use’.

2. Gli artisti detengono i diritti alle immagini delle opere inserite online, ma ne concedono a Celeste Network l'utilizzo ai fini della comunicazione e promozione: per creare il catalogo del premio, per il materiale di promozione associato al premio, e per la pubblicazione all'interno dei siti web di Celeste.

3. Il materiale fotografico su carta o CD/DVD, i video, il CV e i testi inviati per la partecipazione non saranno restituiti, ma archiviati presso Celeste Network.

4. La persona o organizzazione che effettua l’inserimento dell’adesione sul sito o invia materiale per l’adesione via posta, è interamente responsabile dei contenuti del materiale visivo e testuale inviato e trasmesso sul sito del Premio. L’Organizzazione si riserva il diritto di rimuovere testi o immagini diffamatorie o oscene, a meno che esse non siano motivate formalmente dall’artista. Le immagini delle opere candidate al Premio rimarranno visibili online o in uso, facendo parte della completa documentazione visiva dell’attività del Premio, e non potranno essere rimosse.

5. Il candidato autorizza espressamente l'Organizzatore Steven Music e Celeste Network, nonché i loro diretti delegati, a trattare i dati personali dell'artista partecipante ai sensi della legge 675/96 ('legge sulla Privacy') e successive modifiche D.lgs. 196/2003 (Codice Privacy), anche ai fini dell’inserimento in banche dati gestite dalle persone suddette. Ogni controversia sarà trattata in Italia e secondo la legge italiana. I dati personali, le immagini delle opere del premio e/o altre opere inserite sul sito, o film/video girati dall’Organizzazione/tore durante un evento, per promuovere gli artisti e se stesso, per la promozione su web, comunicazione o marketing, potranno essere utilizzati dall’Organizzazione/tore senza dover necessariamente richiedere il consenso delle parti.

6. Celeste Network e Steven Music si riservano il diritto di apportare variazioni al bando qualora se ne presenti la necessità.


Celeste Prize 2014 – 6a Edizione

è ideato e organizzato da Steven Music e Celeste Network,

Via Sangallo 23, 53036 Poggibonsi (Siena), Italy.

Tel & Fax +39 0577 1521988

info (at) celesteprize.com 


MODULO D'ISCRIZIONE alla 6a edizione del Celeste Prize 2014

(da compilare e firmare, solo per chi decide di partecipare inviando il materiale richiesto via posta).

1. Voglio partecipare al Celeste Prize 2014

Nome e cognome (ed eventualmente nome d’arte) ..................

Codice fiscale e/o P.IVA……………………………………………

Indirizzo postale .........................................................................

Luogo/data di nascita (città, provincia, anno) ............................

Codice fiscale (o partita IVA)......................................................

Luogo di lavoro (città, provincia).................................................

Email e sito web (sito web non obbligatorio)...............................

Numero telefonico/cell.................................................................

2. Con la seguente opera:

Titolo............................................

Misure (base x altezza x profondità in cm)

Tecnica.........................................

Supporto.......................................

Anno di esecuzione...........................

Se l’opera è un video, nome e cognome dell’autore della musica

3. Voglio candidarmi alla seguente sezione/i: (fare una x a fianco della categoria scelta):

Concorso Progetto

Concorso Pittura & Grafica

Concorso Fotografia & Grafica Digitale

Concorso Video & Animazione

Concorso Installazione, Scultura & Performance

4. Allego il materiale richiesto all’Art.5 (B) del bando: questo modulo, il materiale fotografico o video, il CV, la biografia, la descrizione dell’opera, preferibilmente su CD/DVD, e ricevuta del pagamento effettuato della quota di 80 € per candidare un’opera, richiedendo all’Organizzatore di inserire tutti i miei dati personali, l’immagine dell’opera candidata al premio, ecc.

5. Accettazioni

A. Accetto le selezioni delle opere finaliste del comitato di selezione 2014 secondo le modalità descritte nel bando.

B. Accetto la decisione finale presa dagli artisti per l'assegnazione dei 5 premi, e dal curatore e dal pubblico per gli altri due premi.

C. Accetto per quanto concerne il catalogo la selezione delle opere effettuata dal comitato di selezione.

D. Ho letto e accetto il regolamento del premio scritto nel ‘bando della VI Edizione del ‘Celeste Prize 2014’

Data e firma ...........................................

‘Celeste Prize 2014’

Celeste Network, Via Sangallo 23, 53036 Poggibonsi (Siena), Italy.

T & F +39 0577 1521988,

E: info (at) celesteprize.com   W: http://www.celesteprize.com

Risultati

Vincitori della VI edizione del Celeste Prize 2014

Project Prize

Vincitore 4.000 € - Mateusz Sarello, Swell

Painting & Drawing Prize
Vincitore 4.000 € - Emmy Mikelson, Threshold composition no.20
Secondo - Giovanni Sartori Braido, STRUTTURE AMMASSATE IN UNO SPAZIO
Terzo (pari merito) - Zach Mory, Untitled
Terzo (pari merito) - Rubaba Haider, The stitch is lost, unless the thread be knotted - I

Photography & Digital Graphics Prize
Vincitore 4.000 € - Akos Rajnai, Human visibility
Secondo - Andrei Mateescu, Residential
Terzo - Marina Morón, She's asleep XIV

Video & Animation Prize
Vincitore 4.000 € - Shumona Goel & Shai Heredia, I am Micro
Secondo - Younes Baba-Ali, Televendita
Terzo - Elno, Aqua et amor

Installation, Sculpture & Performance Prize
Vincitore 4.000 € - Shelbatra Jashari, Writing Piece
Secondo (pari merito) - Dario D'Aronco, surface for three female voices
Secondo (pari merito) - Graziano Meneghin, La sfida di Marsia / Verso il supplizio di Marsia
Secondo (pari merito) - Mark Aerial Waller, SOLA

Visitors’ Choice Prize
Vincitore 500 € - Anna Gramaccia, Cover me up


Benefits espositivi 2015
Ecco i 28 artisti che esporanno nelle 10 gallerie che collaborano con Celeste Network


Viewbook – Amsterdam

A ciascuno dei 6 vincitori un Portfolio Website gratuito

Frattura Scomposta – Milano
Elisa Anfuso, Alessandra Baldoni, Gianluca Chiodi, Labant, Aryan Ozmaei, Giorgio Pignotti, Milena Sgambato, Tanya Zommer
 
Dino Morra Arte Contemporanea - Napoli
Shelbatra Jashari, Dejan Kaludjerovic, Akos Rajnai, Giovanni Sartori Braido, Mark Aerial Waller
 
InTour ZAK Gallery - Siena
Matteo Montani
 
LAP Public Art Award - Potenza

Jukuki
 
Les Territoires - Montreal
Maria Meinild (profilo disattivato)
 
Site Specific - Sicili

Zoi Pappa
Luigi Presicce
 
Spazio San Giorgio - Bologna
Lorenzo Crivellaro
 
Synap(see) - Siena
Sara Montironi
 
theformatgallery - Milano
Dario Carrata, Andrea Fiorito, Laloba, Emmy Mickelson, Zoi Pappa, Luana Perilli, SR Studiolab, Sultane Tusha
 
Two Bronze Doors - Dallas

Vaia Paziana

Motivazioni


'Society of Artists' by Elena Sorokina, chief-curator of Celeste Prize 2014, 6th edition


After a year as artistic director of Celeste Prize, I would like to highlight what I have found to be the most interesting and important aspects of Celeste. Initially conceived as a trans-geographic online network, Celeste offers a platform for emerging artists, responding to their need of contextualization, experimentation and visibility. It serves as an active mediator for discussion about artists work and how it is recognized, represented, promoted and distributed. We could say, Celeste network uses the legacy of historic models of Societies of Independent Artists or Kunstvereine in Germany, adopting it to our internet age. Like these associations, open to anyone who wanted to display their work, Celeste is also based on the principle of open submissions and on the economy of reciprocity. There are no limitations on age, geography or medium. Celeste' mission is to offer a platform of visibility for emerging and mid-career artists working outside the institutional context. 

In the last years, Celeste has become a platform of encounter and meeting between artists and curators. Inviting twelve curators working inside and outside institutional settings, Celeste provides them with an opportunity to get acquainted with new work and discover new artists who come not from the usual channels of arts production and dissemination. Today, in a vastly expanded curatorial field, the role of curators and strategies of curating are radically shifting. However, the creative and intellectual exchange between artists and curators remains fundamental, and the primary curatorial task is still to engage with artists in an insightful dialogue and to contextualize their work, weaving connections between artists, curatorial projects and the public.
 
Celeste Prize which is held every year, is based on a unique collaboration between artists and curators, representing a model of their constructive interdependence. Artists play a crucial role in the prize, selecting the actual winner in the second stage of the selection process. The selection process is organized in two stages. An international panel of invited curators vote independently from each other, selecting works and projects to be shortlisted. All choices by each curator are visible online. The shortlisted artists are invited to exhibit their work in the final exhibition, this year taking place at Assab One, Milan. Voting the winners allows artists to have an important voice in the process, and to engage with their peers' work.

As a common initiative, we decided to introduce an open jury session before the awards ceremony, conceived as a moment of collective learning and sharing of knowledge. Curators present at the awards ceremony will talk with the public about their experiences, comment on some of the work selected and dialogue with the finalists. 

This year's edition of Celeste Prize featured many interesting projects, with all curators making their choices according to their professional expertise and personal sensibility. We are very happy that Celeste can stimulate many interesting, emerging artists, helping them to establish and develop international contacts with curators and other professionals from museums, alternative spaces and publications.


Andrea Bruciati

La valutazione riguarda una fascia generazionale germinale di pittori che sta dimostrando di potersi confrontare con tele e progetti di ampio respiro: artisti che hanno scelto di lavorare in modo coerente e professionale, perseguendo un percorso di ricerca innovativo e senza compromessi nella tradizione della .pratica pittorica In questa dinamica, colore e segno sono sì dati linguistici autonomi ma altresì costituiscono un canale di osservazione cangiante e in continua metamorfosi. Quello che a me interessa sono soluzioni operative coraggiose e stratificate, che virano il dato fenomenico verso l’apparizione, aprendo sulla superficie una doppia linea interpretativa, di rivelazione e di empatia. Ritengo che per i dieci segnalati valgano queste peculiarità perché il loro vocabolario pittorico si frantuma e reinventa il supporto, creando visioni precipitose in uno spazio concreto.
Evidenzio pertanto in Arriagada, De Angelis, Gramaccia, Sartori Braido, Serafini, Tone, Tusha, Valeri, Yaluff, Zaccagnini, le interpretazioni linguistiche a mio avviso più intriganti ed attuali. Artisti che possiedono delle evidenti potenzialità di crescita e che meritano menzione, anche in vista dell’insieme di opportunità correlate di ordine espositivo ed esperienziale su cui il Combat Prize ha così fortemente investito per questa edizione.


Daria De Beauvais

I chose 10 works by the following artists: Yuko Kokubun, Alessio Larocchi, Caterina Silva, Adrian Tone, Rocio Saenz, Giovanni Sartori Braido, Victoria Arney, Sebastiano Longaretti, Anna Gramaccia, Zach Mory.

“Biotron” is the key word in Yuko Kokubun’s research, imagining a controlled chamber in which magical creatures can come to life. Her bright painting on an animal skin is evocative at once of the neo-geo artistic movement and of an imaginary world that is going beyond science fiction.
Alessio Larocchi’s abstract map is on the verge of dissolving a recognizable image into a labyrinthine metaphor of the artist’s mind. What is on view is a structured absence, a silent tension between empirical map and abstract form.
One could get lost in Caterina Silva’s abstract and evocative oil on canvas. With an expressionist gesture, a use of subtle colors and a monumental scale, the artist imagines “an open form able to go beyond the limits of language in describing reality.”
At the threshold of human and (maybe) digital gesture, Adrian Tone’s painting creates confusion in the looker’s eye. It is an image that seems at the same time transparent and carbonized, in both cases it is like a trace, a torn image on the verge of disappearance.
Urban art seems a good departure point when looking at Rocio Saenz’s work. Human and animal figures are mixed with abstract elements made of drips, patterns and color fields, creating a vivid imagery in which one’s eye could get lost.
Giovanni Sartori Braido’s acrylic on canvas appears as a 21st century still life. Dead animals, fruits and vegetables from classical painting have been replaced here by a screen – from an old-fashioned TV or computer – in dialogue with blurred geometrical shapes.
Representation, memory and our relationships to natural forces – in this case the 2011 Tsunami in Japan – are questioned in Victoria Arney’s etching. On top of an uneven landscape made of debris appears a red dot, covering and unveiling at the same time a frenetic mark making.
This very simple yet extremely evocative watercolor by Sebastiano Longaretti brings to our eyes a surrealist image: a heart seated on an armchair, its arteries becoming tentacles imprisoning the furniture – a mental image coming from the artist’s subconscious?
Anna Gramaccia’s ink on paper is reminiscent of embroidery as well as camouflage. These apparently opposite references are here poetically linked, creating a dreamlike feeling, on the verge of automatic drawing; while the subtle choice of colors evokes watercolor.
Working after a predefined system, Zach Mory proposes an abstract drawing illustrating the repetition of day-to-day life. The question is to find a meaning, be it in art or in society, and to choose if beauty lies in the accumulation or in the details.


Andrew Hunt

My selection was initially based on a search for interesting new critical visual forms. Connected subjects and related themes of appropriation, antagonism and humour started to emerge as I went through the careful process of looking at the submitted work. Anastasia Booth’s Unicorn, for example, consists of a bust with a wig and black horn, and attempts to deal with female sexuality via a critically affirmative, yet indecipherable forerunner Disco Bomb (1989) by Martin Kippenberger, a work that contains a similar bust, this time made from a readymade wig and disco ball. Similarly, Jason File’s Life Copy steals CNN footage of himself performing a role as an expert on terrorism, after a book he co-authored on this subject was published. In turn, 9991/24 (Dynamic Biography) by Richer/Meyer/Marx (Berlin) exaggerates and accelerates an unidentified individual’s life story to an absurd level of international success and failure, through a performance that takes Frank Sinatra’s My Way as it’s starting point.
In many respects, Towel and radiator by Jacopo Trabona contains a similar indecipherable humour to Kippenberger’s aforementioned work in its carful yet impish pairing of objects, this time working with the history of abstraction. And in a more occult manner, ESG The Praying Machine by Txema Novelo and Sola by Mark Aerial Waller meditate on ideas of the cosmos (via rock and roll and mysticism in Novelo’s case, and through the universe, civilisation and the individual in Waller’s) to produce a temporally slow rumination on history through sound and film.
If any work mischievously reflects the selection process for Celeste, it’s Curami by Marika Marchese: ‘Curami’ translates as ‘Take care of me’, ‘Cure me’, or in the contemporary art context ‘Curate me’. In many respects, this final work chose itself.

Video